none_o


Collegandoci ad un precedente pubblicato sulla Voce nell’ottobre 2017, riguardante la casa che ospitò a Marina di Vecchiano, i marinai incursori della X Mas, casa e annesso che versano nel più grande totale abbandono ormai da moltissimi anni, senza che nessuno faccia qualcosa, vorremmo riproporre una domanda, tenendo di conto di una serie di fatti noti ed acclarati.

Negli ultimi tempi, quando ancora le restrizioni non .....
Se il governo non prende la guida totale delle vaccinazioni .....
. . . del Socialcomunismo🤔 alla sanfredianese😎🧐🤓🙃😂 .....
Qualcuno era Comunista perché Berlinguer era una brava .....
VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


2 associazioni che vedono le donne protagoniste di molte iniziative e attività, in modo discreto e silenzioso. Un'operosità importante per tanti in maniera diretta, e indirettamente per tutta la comunità, perchè la loro presenza è un monito importante per tutti a non girare la testa e a non restare indifferenti. 

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


E’ compito di tutti battersi per salvare l'ambiente e rendere la terra un posto migliore per le generazioni future.

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


«Nemo Separet Quod Musica Conjunxit» 
(Nessun separi ciò che la musica ha unito)

Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Alessandro Trocino
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Domenica 11 aprile ore 19.15
none_a
Libreria Civico 14, Marina di Pisa
none_a
RAI Storia, 5 aprile
none_a
"Bruno Pollacci fotografo"
none_a
Terza moglie del nonno dell'ex presidente
none_a
Migliarino Volley
none_a
Accordo di tre anni raggiunto con la società
none_a
Migliarino Volley
none_a
La forza di Elisa, l’avvocata-pugile
none_a
l accompagnai al suo portone
A passi lenti ed ingombranti
Senza quei baci ne un saluto
Già la sentivo più distante

Con nessun gesto né emozione
Il .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
100.000 Morti non bastano a responsabilizzarci?

9/3/2021 - 8:16

100.000 Morti non bastano a responsabilizzarci?


 E' passato un anno dall'inizio della pandemia del coronavirus, ed in Italia abbiamo superato i 100.000 morti, registrando ogni giorno decine di migliaia di positivi e centinaia di morti.

Il dramma di questi dati non sono solo numeri, ma reali tragedie di centinaia di migliaia di famiglie, sia per le preoccupazione o perdite di propri cari e sia per i gravi disastri economici che hanno determinato perdita di lavoro e fallimenti aziendali, portando sotto il livello di povertà non pochi cittadini.

Ma per molte persone, ancora oggi, dopo un anno di questo virus, che ha causato una vera e propria catastrofe nel nostro Paese, sembra non esistere il problema, ed ovunque si registrano comportamenti disinvolti, superficiali ed irresponsabili, fuori dalle regole di base dell'uso della mascherina e dei distanziamenti, causando un pericolo ed una minaccia collettiva che penalizza l'intera Nazione con la determinazione di zone rosse ed arancioni, con immediate conseguenze sulla libertà dei movimenti e sulla chiusura delle attività commerciali.

Non potendo quindi contare sul serio senso di responsabilità collettivo, l'unica speranza sembra risiedere solo nei vaccini, che però per diverse ragioni vengono distribuiti con estrema lentezza e varie difficoltà di approvvigionamento nazionale.

Alcune persone vivono la preghiera come una sorta di ultima spiaggia, e questa mia opera intitolata “La Preghiera di Agata”, realizzata a sanguigna e seppia acquerellate, è dedicata con rispetto a chi si affida alla preghiera con l'ultimo filo di speranza affinchè un proprio caro colpito dal virus riesca a salvarsi e si possa presto tornare ad una vita normale, recuperando quei rapporti di contatto umano che ormai da troppo tempo non riscaldano più la nostra esistenza quotidiana.






















Fonte: Bruno Pollacci Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

13/3/2021 - 15:45

AUTORE:
Bellomini mariella pisa

Grand'uomo Il prof. Pollacci Bruno, sia come artista che come persona veramente sensibile x tutte le problematiche che ci coinvolgono in questo periodo tragico! È nella sua natura ereditata da sua madre Fernanda!