none_o


Collegandoci ad un precedente pubblicato sulla Voce nell’ottobre 2017, riguardante la casa che ospitò a Marina di Vecchiano, i marinai incursori della X Mas, casa e annesso che versano nel più grande totale abbandono ormai da moltissimi anni, senza che nessuno faccia qualcosa, vorremmo riproporre una domanda, tenendo di conto di una serie di fatti noti ed acclarati.

Negli ultimi tempi, quando ancora le restrizioni non .....
Se il governo non prende la guida totale delle vaccinazioni .....
. . . del Socialcomunismo🤔 alla sanfredianese😎🧐🤓🙃😂 .....
Qualcuno era Comunista perché Berlinguer era una brava .....
VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


2 associazioni che vedono le donne protagoniste di molte iniziative e attività, in modo discreto e silenzioso. Un'operosità importante per tanti in maniera diretta, e indirettamente per tutta la comunità, perchè la loro presenza è un monito importante per tutti a non girare la testa e a non restare indifferenti. 

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


E’ compito di tutti battersi per salvare l'ambiente e rendere la terra un posto migliore per le generazioni future.

VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA


«Nemo Separet Quod Musica Conjunxit» 
(Nessun separi ciò che la musica ha unito)

Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Alessandro Trocino
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Domenica 11 aprile ore 19.15
none_a
Libreria Civico 14, Marina di Pisa
none_a
RAI Storia, 5 aprile
none_a
"Bruno Pollacci fotografo"
none_a
Terza moglie del nonno dell'ex presidente
none_a
Migliarino Volley
none_a
Accordo di tre anni raggiunto con la società
none_a
Migliarino Volley
none_a
La forza di Elisa, l’avvocata-pugile
none_a
l accompagnai al suo portone
A passi lenti ed ingombranti
Senza quei baci ne un saluto
Già la sentivo più distante

Con nessun gesto né emozione
Il .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
VECCHIANO E' VOLONTARIATO
#TANTIFILIUNASOLAMAGLIA
WWF ALTA TOSCANA ODV

1/4/2021 - 11:50


                             WWF ALTA TOSCANA ODV


INDIRIZZO SEDE
V. VALGIMIGLI, C/O IST. SCOL. CONCETTO MARCHESI, 1 56124 PISA

 

NOMINATIVO LEGALE RAPPRESENTANTE
MARINELLI MARCELLO

CONTATTO 1 (email)
altatoscana@wwf.it
CONTATTO 2 (cell.)
3498542253
SOCIAL 1 (Facebook)
@wwfaltatoscana  @oasibottaccio  @dunetirrenia  @boscocornacchiaia 
SOCIAL 2 (Instagram)
@wwftoscana
INDIRIZZO SITO WEB
www.wwfpisa.blogspot.com 

MOTTO IDENTIFICATIVO

E’ COMPITO DI TUTTI BATTERSI PER SALVARE L’AMBIENTE E RENDERE LA TERRA UN POSTO MIGLIORE PER LE GENERAZIONI FUTURE
 
DESCRIZIONE GENERALE
 Le nostre iniziative, aperte a ragazzi e adulti, mirano a far nascere nei cittadini maggiore consapevolezza sui temi ambientali, ad aumentare la voglia di reagire al degrado e a favorire un cambiamento nei comportamenti e stili di vita per un futuro migliore ed equo per tutti.
 
DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’

Mantenimento e messa in sicurezza dei sentieri e delle strutture
Monitoraggio di flora e fauna
Produzione di video e foto per la promozione delle oasi
Visite guidate per adulti e bambine/i
Visite guidate per le scuole
Laboratori per bambine/i
Giornate di pulizie e conoscenza delle oasi (organizzate anche in collaborazione con altre associazioni)
 
MOTIVAZIONE ALL’ADESIONE

I Soci: cuore pulsante del WWF
Essere socio WWF significa contribuire attivamente e concretamente al raggiungimento della nostra missione.
Ci battiamo ogni giorno per difendere le specie e gli ambienti in pericolo, ma non possiamo farlo da soli.
Abbiamo bisogno di aiuto, tutto l’aiuto possibile.





+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

2/4/2021 - 21:09

AUTORE:
Marcello Marinelli

.... Comunali di
Calci
Buti
San Giuliano Terme
Vicopisano
Alla Regione Toscana
Ufficio Aree Protette
e per conoscenza
AGLI ORGANI DI STAMPA
Trasformare le Aree Protette di Interesse Locale in Riserve Naturali:
una grande occasione per il Monte Pisano
L’istituzione di una rete di Aree Naturali Protette di Interesse Locale (ANPIL) sul Monte Pisano, fra la fine degli
anni ’90 e i primi anni 2000, è stata una scelta innovativa e coraggiosa da parte dei comuni pisani del Monte,
scelta purtroppo non seguita dai comuni del versante lucchese. In ordine di tempo: Stazione Relitta di Pino
Laricio (Buti), Monte Castellare e Valle delle Fonti (San Giuliano Terme), Valle del Lato (Calci), Serra Bassa (Buti),
Col di Cincia -Val di Noce (Vicopisano).
Con la decisione di abolire le ANPIL, contenuta nella Legge Regionale sulle Aree Protette del 2015 della Regione
Toscana, queste aree sono rimaste in una specie di limbo e rischiano di perdere le potenzialità di stimolo per lo
sviluppo e la valorizzazione naturalistica del territorio, che avevano assunto con la loro istituzione e i primi anni
di gestione.
L’ attuale legge regionale prevede la loro cancellazione (con eventuale protezione solo sulla base degli
strumenti urbanistici comunali) oppure la trasformazione in Riserve Naturali: secondo noi occorre, come è
avvenuto con la loro istituzione, una scelta decisa per creare una rete di Riserve Naturali sul nostro Monte.
La presenza di Riserve Naturali è un marchio di qualità sia per chi vive nei comuni del Monte sia per chi
intende visitare il territorio ed è interessato ai servizi e ai prodotti che questo offre, e aumenta la possibilità di
intercettare finanziamenti in campo turistico, agricolo e forestale.
Scegliere la promozione del territorio mediante la tutela delle peculiarità naturalistiche, storiche e
paesaggistiche è una scelta lungimirante nell’interesse sia dei residenti che dei visitatori, e potrà essere
occasione di rilancio per le attività produttive locali quando sarà finalmente superata la crisi scatenata dalla
pandemia.
Chiediamo alle amministrazioni locali di fare la scelta giusta pensando al futuro, al bene comune
costituito da un territorio protetto dove sia garantito l’equilibrio fra l’attività umana e i processi naturali.
Chiediamo ai sindaci e alle amministrazioni locali di Buti, Calci, San Giuliano Terme e Vicopisano di
trasformare le ANPIL del Monte Pisano in una rete di splendide Riserve Naturali.
Pisa 2 aprile 2021
Legambiente Pisa e Valdera
WWF Alta Toscana
LIPU