none_o

Come si fa a non voler lottare per la propria vita? È una domanda che si pongono gli stessi medici curanti negli ospedali di come si possa rischiare e affrontare la morte per un assurdo rispetto di un principio, di una propria e malsana idea.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Nell’ultima settimana, mentre alcuni giornali scrivevano .....
Uno dei problemi più seri di molti personaggi del .....
Colpa mia ehhh; mi sfugge il nesso che lega i 300 .....
1. Se leggi i bollettini ufficiali delle ASL il triste .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Di Matteo Cannella
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
bit.ly/segre2020-"Il mare nero dell'indifferenza",
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
Comelico Superiore, Veneto
none_a
"Che tempo che fa"
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
di Renzo Moschini
QUEL MONDO DIVERSO

14/8/2021 - 10:09

QUEL MONDO DIVERSO
Il libro di Fabrizio Barca e Enrico Giovannini
I due autori tornano su un argomento che hanno già affrontato insieme anche recentemente, in altri due libri con estrema spregiudicatezza e competenza.
Infatti entrambi hanno ricoperto e ricoprono importanti incarichi politico-istituzionali nazionali, unitamente ad altri organismi internazionali con rappresentanze di stati di tutto il mondo.
È il caso di Giovannini attuale ministro delle infrastrutture. Barca invece fu ministro del governo Monti e si è occupato in particolare delle aree interne sempre più spopolate da una politica agricola rovinosa. Situazione che accentua le diseguaglianze.  Nel 2019 il gruppo dei Socialisti e Democratici del Parlamento Europeo chiese a un gruppo di una trentina di esperti, tra cui Barca e Giovannini, di lavorare sui temi delle disuguaglianze e della sostenibilità. L’esito di quel lavoro fu un Rapporto dal titolo estremamente chiaro: Uguaglianza sostenibile.
La sostenibilità nel documento proponeva e richiedeva come cambiare le politiche e la governance dell’Unione Europea   e nelle oltre 100 proposte nelle quali si punta sulla equità intragenerazionale.   Il che è una sfida alle istituzioni che risultano sempre più subalterne al mercato perché, come ricorda il libro, per il neoliberismo il mercato è tutto e le istituzioni pubbliche men che niente. Anche lo stato amministratore da questo punto di vista è andato sempre peggio.
Barca ricorda che è stato amministratore pubblico per diciotto anni e può dire che la situazione dei ministeri di oggi è assai peggiore del 1998 quado ci entrò. Ridotti gli investimenti in competenze, in centri di conoscenza etc.
Qui però si tocca una questione cruciale perché per cambiare passo è necessario coinvolgere le persone, portarle in partita, convincerle a condividere e mettere a repentaglio le proprie conoscenze. Non si tratta però solo di consultarle.
Sulla Buona Scuola il Governo Renzi diede vita a 250 luoghi di discussione nel Paese, ma il provvedimento adottato era sbagliato e non teneva conto in alcun modo di quel confronto.
Che i partiti oggi siano alle prese con problemi nuovi e complicati è chiaro, ma è tutt’altro che superata la distinzione tra destra e sinistra come sostengono coloro che vogliono giustificare e approvare qualsiasi pasticcio.
Per la destra prevale l’autorità, le esigenze del mercato o le radici etniche, mentre la sinistra privilegia lo sviluppo libero ed equo delle persone, prevede un intervento sistematico dello Stato per regolare il mercato e il multilateralismo.
Insomma noi dobbiamo impedire l’affermarsi del modello neoliberista che espropria la collettività della sua voce per trasferire le decisioni nelle mani di pochi.
Giunti alla conclusione non si può però dimenticare che Giovannini al ministero che non è più dell’ambiente, che è stato cancellato dall’insegna per lasciare il posto alla transizione ecologica, che come abbiamo visto legittima anche le più assurde vicende. La più nota e dannosa a cui urge rimediare è la fine che è stata riservata ai parchi e alle aree protette che per qualche ministro non appartengono neppure all’ambiente.
Ecco perché questo libro potremmo utilizzarlo per riprendere un dibattito e un confronto che gioverebbe anche al nostro parco e alla nostra regione che di errori sull’ambiente ne ha fatti fin troppi.  
Renzo Moschini

Fonte: Carlo Raffaelli
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri