none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Andrea Paganelli
none_a
PRESENTAZIONE DI Antonio Giuseppe Campo (per studenti e lavoratori fuori sede)
none_a
IL SEGRETARIO DE LLA SEZIONE DI SAN GI ULIANO TERME
none_a
Di Andrea Paganelli
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Insieme Per Vecchiano
Appello al voto di Mauro Tolaini

29/9/2021 - 14:29


Mauro Tolaini, storico militante della sinistra vecchianese, al centro di tante battaglie civili, politiche e ambientaliste, memoria storica del territorio, invita al voto per le elezioni amministrative del 3-4 ottobre


A livello nazionale si sta giocando una battaglia molto importante per le città e per una strategia politica successiva, per le persone e la loro vita, per cui credo sia di grande importanza costruire  una sinistra moderna protagonista della storia del nostro paese fondata sull’uguaglianza, sulla socialità, sulla pace, sulla difesa del paesaggio e territorio, tutto inserito in una visione più ampia di ambientalismo mondiale che ci porterà a grosse battaglie nel futuro.

Costruire una sinistra protagonista della storia del nostro paese vuol dire smettere di dividersi e iniziare a tessere legami e alleanze di significato e di ideali.

Questo  è il punto di partenza del valore politico di queste elezioni.

Qui a Vecchiano la costruzione di una sinistra protagonista è realtà dinamica, al punto tale che la coalizione di Insieme per Vecchiano è cresciuta con l’ingresso del movimento 5stelle  e di Sinistra civica ecologista.

Ma voglio entrare nel vivo della battaglia politica che si gioca a Vecchiano. Vecchiano non è un comune qualsiasi della provincia di Pisa, si trova al centro  del territorio del parco  MSRM,  è stato per decenni impegnato in prima persona per combattere la speculazione che  avveniva sulla pineta di Migliarino e poi  per l’istituzione del parco.

Non mi posso dimenticare la straordinaria  campagna di informazione che fu organizzata per contrastare il  piano regolatore, che negli anni 70, proponeva  80000 vani distribuiti tra La Bufalina, la foce del Serchio, Fugata e il lago di Massaciuccoli.

Noi, con l’aiuto degli ambientalisti, degli intellettuali di sinistra e addirittura del senatore Spadolini, riuscimmo a sconfiggere questo disegno e poi  riconquistammo il comune, sempre alleati con le altre forze della sinistra, socialisti e  repubblicani.

Noi siamo orgogliosi di avere prodotto  un’azione politica che ha salvato il nostro territorio e ha favorito l’inserimento nei valori più alti dell’ambientalismo tutto il territorio del comune di Vecchiano.  

Noi siamo orgogliosi di avere scelto di guardare al  futuro.

Ora siamo ad una fase di riconferma di stabilizzazione di quelle idee, e non parlo di Vecchiano, parlo di strategie politiche e  direttive mondiali, poi c’è anche Vecchiano che nel suo piccolo ha già fatto tanto e deve riconfermare le sue scelte politiche e di programmazione territoriale,  il sistema Marina di Vecchiano, la chiusura di via del Balipedio, con la rinaturalizzazione di quell’area,  la sistemazione della foce del Serchio, l’acquisto dell’arenile,  la difesa dei valori ambientali che favoriscono  la fruizione senza deturpare nulla, la ricerca continua di tenere in equilibrio tutela ambientale e fruizione sociale, per noi questi sono punti saldi.

Nessun passo indietro, caso mai dobbiamo fare passi avanti e guadagnare altri traguardi per favorire maggiore consapevolezza civica e naturalistica.

Nessun passo indietro sui valori e i principi fondativi delle scelte politiche e nessun passo indietro sulla costruzione di una coalizione forte.

Noi siamo orgogliosi di essere quelli che siamo, Partito Democratico,  Partito della Rifondazione Comunista, Partito Repubblicano, Movimento 5 stelle, Sinistra Civica Ecologista, il centro sinistra.

Crediamo nella forza di queste idee e ci presentiamo per continuare su questa strada.  

Dall’altra parte ci sono  personaggi che si camuffano dietro la simbologia del civismo e ripropongono dopo 50 anni  di storia del nostro comune, gli stessi  argomenti e progetti  di 50 anni fa, quelli già sconfitti oltre che dalle forze di centrosinistra di Vecchiano, sconfitti anche dalla storia di questi anni, sconfitti dai giovani dei Fridays for Future e dalle tante Greta di tutto il mondo.

La destra nascosta dietro un falso civismo vende patacche senza nessun significato per futuro e  il territorio, dannosi per le persone e la qualità della vita, senza nessun rispetto del territorio e delle istituzioni come il Parco. 

Rivolgo un appello  a tutti quelli che hanno portato avanti battaglie su ideali di uguaglianza, solidarietà, pace e volontariato e  a tutti coloro che si riconoscono negli ideali del centro sinistra perché il 3 e 4 ottobre vadano a votare e scelgano il futuro, quello delineato dal programma di Insieme per Vecchiano.

Il 3 e 4 ottobre  votate  per la lista di csx, per la lista di IPV , votate Massimiliano Angori.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

30/9/2021 - 21:14

AUTORE:
Daniela

Mauro è la persona più preparata,intelligente,equilibrata,ironica che io abbia conosciuto. Un riferimento importante nella mia vita. Un grande uomo.

30/9/2021 - 16:18

AUTORE:
Bruno Baglini

...e le biciclette i livornesi...guardiamo in quanti seguono le letture su questo gionale: giornale che raccoglie la presentazione di tutti i partecipanti alla sfida elettorale corrente e se Tripoli è stata in testa alle letture della settimana scorsa ed ora c'è il mio articolo corredato con foto di una sera migliarinese a sostegno del Nostro Parco e che un militante storico della sinistra vecchianese raccoglie così tante letture un motivo ci sarà o no! Vedi le letture riguardanti i dirigenti e dei fatti politici nazionali che son meno della metà della metà. Loro non risentono del bel clima politico di confronto elettorale che riguarda il popolo vecchianese e le 40mila letture in più nel mese di settembre riguardano tutte la nostra sfida elettorale.
Il partito IPV, non esiste e le candidature non sono tutte "del PD" ed il "popolo civico" non é tutto da una sola parte.
L'adesione civica é al programma IPV non ai singoli partiti.
Nb, il tutto scritto di corsa con il cell. Camminando insieme ad altri 43 viandanti sulla via Francigena da San Quirico D'orcia a Pienza ...ma, il caldo va battuto finché è ferro perché venerdì a mezzanotte quel che è scritto è detto; fine dei giochi e lunedì si contano i noccioli e che vinca/no i "soliti migliori" per il bene di tutti come sempre

30/9/2021 - 15:19

AUTORE:
Ma guarda un pò

...che in qualche maniera non si riuscisse a parlare ancora una volta di Tripoli...era da ieri...su questa testata in un modo o in un altro, vedi i contatori di lettura, si è fatto la campagna elettorale a Tripoli. Arrivare perfino a sfruttare un articolo di un attivista storico, per sponsorizzare una che del partito non ha nemmeno la tessera...lasciate che ognuno abbia il medesimo spazio e non state sempre lì a sponsorizzare una sola, chi vi legge se ne accorge.

Eradaieri@gmail.com

30/9/2021 - 14:45

AUTORE:
Migliarinese 2

Mentre Elisa Tripoli, nuova candidata di IPV si mette a disposizione per ricevere fondi Europei e chiede voti ai vecchianesi per mettere a disposizione la sua volontà di lotta come fece a suo tempo Mauro alla testa di tutti noi...si grida allo scandalo se la Provincia asfalta le sue strade provinciali che passano anche da Vecchiano, Nodica , Migliarino così come la A 11 e A 12 finivano a raso a Migliarino, e la SEPI, come il gas, acqua e corrente elettrica e gli argini del Serchio ed altre cosucce non dipendenti dal Sindaco e...si fa fuffa?

Oimmena però, siamo fermi a Coppi e Bartali, a quando c'era Berlinguer e Pertini
. Mauro, Piero, Emilio, Luciano ed altri hanno già dato e tanto e li finisce il mondo? Il cambiamento avviene sempre, siamo in democrazia e dei 48 candidati consiglieri sta a noi premiare le loro aspettative per il miglior governo di Vecchiano. Chi ha più filo tessera.

30/9/2021 - 13:24

AUTORE:
Migliarinese

condivisibile il tuo pensiero, fondamentale il tuo percorso nella storia degli ultimi 50 anni a livello ambientale, appassionato il tuo sostegno alla coalizione di cs però perché spesso c'è un però la politica fatta dai piccoli uomini e donne ha preso il sopravvento.
Essere credibili, affidabili utilizzando i soliti mezzucci pre-elettorali quali le asfaltature e le strisce sulle strade o meglio la messa la domenica mattina giusto per farsi vedere è poco sostenibile. Roba vecchia! O meglio sbandierare interventi fatti da altri piuttosto che trovare occasioni insignificanti per sfoggiare la fascia potrebbe essere ridicolo.
La politica, quella sana senza interessi personali quella per il popolo, è nobile, peccato che venga strumentalizzata pro domo proprio.
Aspettative disattese, troppa delusione e tra pochi giorni ricadremo nel solito letargo.
Buona vita.

29/9/2021 - 16:12

AUTORE:
Lara Biondi

Grazie Mauro, questo racconto e la manifestazione della tua volontà, arrivano in un momento molto importante per noi della coalizione. Grazie perché ricordi e rivendichi da dove veniamo, grazie perché riconosci nell'unione la forza delle politiche di sinistra, grazie per la tua e di tanti altri, visione politica a lungo termine, che riuscì a scongiurare il cemento e ci ha donato un angolo di paradiso. E grazie per il tuo appello, accorato ed imparziale, per me è una boccata di ossigeno.
Un caro saluto
Lara Biondi