none_o

Passaporto verde: anche il nome dovrebbe far riflettere e rassicurare. Il verde è il colore delle possibilità, del benvenuto, dell’accoglienza, della tolleranza e della salute. Rifiutarlo sembra da sciocchi, da sprovveduti, da fuori dal mondo reale, forse anche da manipolati, da chi mette in questo rifiuto, in questa protesta, molto di più di quello che in effetti ci dovrebbe essere. Alla base, forse, una buona dose di ideologia per essere sempre contro, contro il sistema....

Siamo stati chiusi in casa e per disposizione governativa .....
Quelli che lei chiama ignoranti irresponsabili sono .....
. . . . . . . . . . . . Anche il codice della strada .....
Abbiamo vinto contro malattie terribili come il vaiolo .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


UN IMPEGNO COSTANTE PER MANTENERE VIVO IL PASSATO E FRUIRNE ANCORA IN FUTURO

Pisa, 11 novembre
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
no vax? Portateli a visitare un reparto"
none_a
Pisa, 15 e 17 ottobre
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
È con te
Facciamo oggi quella scelta
Oggi in due ma restiamo sempre noi
È con te
Che la vita è come foglia
Noi leggeri saggi dentro vuoti mai
Sei .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Prefettura di Pisa.
PERSONE SCOMPARSE: ESERCITAZIONE A PISA

7/10/2021 - 20:27

PERSONE SCOMPARSE: ESERCITAZIONE A PISA


Questa mattina si è tenuta alla presenza del prefetto Silvana Riccio, Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse, un’esercitazione per testare l’efficacia del nuovo Piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse, in vista dell’imminente approvazione del documento revisionato recentemente dalla Prefettura di Pisa.
Coordinata dal prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo, l’esercitazione si è posta l’obiettivo di verificare la tempestività delle comunicazioni e delle risposte operative da parte degli Enti coinvolti.
Le attività di ricerca, soccorso e salvataggio di una persona adulta, iniziate nell’area urbana del Comune di Pisa, si sono poi concentrate in un ambiente di tipo “misto”, all’interno del Parco di San Rossore, coinvolgendo operatori con diverse competenze tecniche e l’ausilio di n. 3 elicotteri (Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Capitaneria di porto), n. 2 droni (Vigili del Fuoco), n. 1 unità cinofila “molecolare” del Centro cinofili Carabinieri di Firenze, n. 5 unità cinofile (Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Volontariato), n. 2 unità navali della Capitaneria di porto.
All’esercitazione hanno preso parte un totale di 100 operatori appartenenti alle componenti specialistiche della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco alla Provincia di Pisa e del 118, nonché personale del Comune di Pisa, della Direzione Marittima di Livorno, dell’Ente Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli, del Volontariato provinciale.
         L’evento ha, inoltre, rappresentato l’occasione per l’impiego delle risorse richiamate dal nuovo protocollo d’intesa sottoscritto tra il prefetto Riccio e il Capo di Stato Maggiore della Guardia di Finanza – Gen. C.A. Umberto Sirico, finalizzato a consolidare a livello nazionale la collaborazione istituzionale con le Prefetture nelle attività di ricerca delle persone scomparse. In particolare, sono state testate le procedure di coordinamento per l’impiego del Soccorso Alpino della Guardia di finanza (S.A.G.F.) e degli aeromobili del Corpo, dotati di moderne tecnologie utili per le attività di ricerca, quali il monitoraggio e la geo-localizzazione dei cellulari del tipo “IMSI - IMEI Catcher”.
Al termine delle attività, si è tenuta una conferenza stampa in Prefettura nel corso della quale il prefetto Riccio e il prefetto Castaldo hanno ringraziato gli operatori per la professionalità e l’impegno dimostrato, sottolineando come l’esercitazione svolta abbia rappresentato una preziosa opportunità per consolidare le sinergie tra le diverse componenti impegnate, mettendo a fattor comune competenze tecniche e strumentazioni di ciascun Attore e fornendo ulteriori elementi utili per l’approvazione definitiva del Piano di ricerca.



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri