none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Anna Ferretti e Michele Passarelli Lio (IV Pisa)
Italia Viva Pisa esprime la propria solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi

7/11/2021 - 13:24


"Italia Viva Pisa esprime la propria solidarietà e vicinanza a Matteo Renzi ed a tutta la comunità del proprio partito per l'ennesimo attacco subito, orchestrato per mezzo di alcuni magistrati e giornalisti, da chi ha paura delle idee e della Politica"
 
Con questo attacco, Anna Ferretti e Michele Passarelli Lio, coordinatori di Italia Viva Pisa, commentano la pubblicazione avvenuta ieri dell'estratto conto di Matteo Renzi sulle colonne del Fatto Quotidiano.
 
"Ci siamo abituati da quando è nata Italia Viva, due anni fa, a subire attacchi di questo tipo, solitamente basati sul nulla e che, alla fine, si dimostrano essere appunto senza alcun fondamento. Ci sono state perquisizioni poi sconfessate dalla Cassazione, su contributi pubblici; ci sono attacchi sulle attività private di un Senatore, tutte legali e presenti nella dichiarazione dei redditi di Renzi, pubblica come prevede la legge. In questo caso però si va oltre: si pubblica un estratto conto bancario privato, un documento a disposizione esclusiva della Procura di Firenze, che viene fatto "filtrare" su un mezzo di comunicazione evidentemente amico"
 
"Un'operazione del genere è pericolosa per ognuno di noi, perché entra nelle attività di un privato cittadino, anche se Senatore, mettendone in rilievo alcune operazioni, ripetiamo legali e dichiarate al fisco, che attengono alla sua sfera privata. In quale paese civile si può accettare che una Procura diffonda questo tipo di informazioni e che un giornale accetti di pubblicarle, solo ed esclusivamente per fini di natura politica? In quale paese civile, le forze politiche che si definiscono democratiche, non si sollevano ed indignano per questo comportamento?"
 
"Noi lavoriamo, con idee e passione, per fare in modo che l'Italia non sia più il paese dove questo accade; perché per noi il confronto, anche aspro, è legittimo, ma le regole e la legge, sono al di sopra anche delle nostre idee e anzi sono la base, dalla quale parte la nostra visione di Politica"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

9/11/2021 - 0:17

AUTORE:
vecchianese di s. Frediano

La Cassazione non ha smontato un bel nulla : ha solo dichiarato illegittima la perquisizione a casa di Alberto Bianchi, già presidente di Open. E per vostra informazione, perché vi vedo un po' impreparati, l'indagine appena conclusa riguarda il periodo in cui Renzi non era senatore, ma sindaco di Firenze e segretario PD. Senatore lo è diventato ad aprile 2018, quindi di quali guarentigie parlamentari state parlando.
Ma poi, Fortebraccio, che c'entra in questa storia ?

8/11/2021 - 17:56

AUTORE:
Lettore

Diffondevo L'Unita e leggevo per prima cosa i corsivi di Fortebraccio, ma quello sull'"amato Montanelli" mi era sfuggito...e come si dice: l'assassino torna sempre sul luogo del delitto.

8/11/2021 - 17:28

AUTORE:
democratico

Da Wikipedia:
"Di sé diceva: "Preferisco essere un comunista settario piuttosto che un comunista liberale o, peggio ancora, socialdemocratico".

(I tempi cambiano, ma certi direttori non potendo dichiararsi comunisti si espongono a nuovi "inquisitori" tipo Stasi-DDR)

"Melloni sostenne una «lunga ma elegante polemica» con Indro Montanelli.."
(il direttore del Fatto Q. ama richiamarsi al direttore de Il Giornale, ed elzevirista con CONTROCORRENTE.)..
Ma guarda un pò!

In un suo corsivo, dettò per sé un singolare epitaffio in cui citava il suo rivale (I. Montanelli):

«Qui giace
Mario Melloni
(alias Fortebraccio)
che trascorse la vita
ad amare
Indro Montanelli
e non smise mai
di vergognarsene.»
(Fortebraccio)

Per T. Marco l'epitaffio calza a pennello...
(trascorse la vita ad amare R. Matteo. e non smise mai di vergognarsene.

8/11/2021 - 13:01

AUTORE:
Lettore

... ma, Mario Melloni (Fortebraccio) ex DC poi PCI o non lo hai conosciuto perchè sei giovane; oppure non ho capito il riferimento.
Per le prime riunioni annuali della Leopolda basti sentire Bersani seg. PD che disse: io non vado li perchè non riguarda il PD ed alla TV non vedo bandiere PD quindi.

8/11/2021 - 11:25

AUTORE:
democratico

Un PD che non interviene in solidarietà con Matteo Renzi, non è più il mio PD.

Da un giornale on line:

"Il leader di Italia Viva viene accusato di finanziamento illecito, avvenuto per tramite della Fondazione Open, che si è occupata di finanziare la Leopolda. I bonifici sono tutti tracciati: insomma, un atteggiamento tipico del criminale di professione, quello di commettere un reato così, alla luce del sole. Il pm però non demorde e scatena la guardia di finanza: con uno stanziamento di risorse pari a quello di una maxi inchiesta per mafia, 300 finanzieri irrompono all’alba nelle case dei criminali che hanno osato finanziare la Fondazione....."


"La Cassazione smonta il teorema: non solo annulla i sequestri ma arriva a demolire l’impianto accusatorio della procura...."


" Ma tant’è. Il Pm se ne infischia della Cassazione e procede a costruire il suo teorema...."

"Una violazione di legge ai danni del parlamentare, ma soprattutto del cittadino Renzi: non solo infatti, viene pubblicato un documento nella sola disponibilità del senatore, senza curarsi delle guarentigie parlamentari, ma ad essere violata è soprattutto la privacy del cittadino..."

Io sto con Renzi.

7/11/2021 - 23:33

AUTORE:
vecchianese di s. Frediano

... quando avete finito di lavorare con idee e passione trovate il tempo per studiare le leggi e come funziona la giurisprudenza. La Procura di Firenze ha terminato le indagini su Renzi, Open e compagnia, ha depositato gli atti in Tribunale e di conseguenza il tutto diventa pubblico. E pubblicabile. Fatevene una ragione, ci sarà sempre chi va contro corrente, buffo no sembra il libro di Renzi, e decide di fare informazione in un mondo di giornali che non vogliono farla.