none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Pisa, 15 novemvre
Pisa con gli occhi di ... I pittori e la città

11/11/2021 - 18:57


Lunedì 15 novembre - ore 17:00

Atrio Palazzo Gambacorti - Comune di Pisa


 "Pisa con gli occhi di" è un progetto nato dalla voglia di riscoprire la città con sguardo rinnovato, di conoscere aspetti, angoli e personaggi che la animano e la rendono un centro artistico e culturale vitale e propositivo.
 In questo primo appuntamento la città viene vista con gli occhi dei pittori e vuole portare cittadini e visitatori a contatto con alcuni degli artisti più rappresentativi del nostro territorio: molti autori, molti modi di raccontare la città e narrarla attraverso simboli noti della nostra storia, scorci, e personaggi illustri.


La mostra vuole offrire un piccolo contributo attraverso l’apertura di 4 aree espositive, dal 15 al 27 novembre:
- L'atrio del Palazzo del Comune- Il Teatro Verdi- Palazzo Lanfranchi- La cineteca di via SanMartino
Questi luoghi diventeranno spazi di incontro e di dialogo tra la città e gli artisti.

 ERNANDO VENANZI
 Dove: Atrio del Comune di Pisa Via Degli Uffizi, 1dal lunedì al sabato ore: 10:00-19:00
 Pittore umbro, Ernando Venanzi dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti “Vannucci” di Perugia, dal 1966 al ’68 ha lavorato alla realizzazione degli affreschi nella chiesa di Nocera Umbra. Nel 1980 espone in America, nell’ ’85 ad Amsterdam, nel ’89 a Parigi. Le sue opere sono esposte in permanenza nel Museo del Palazzo di Monaco. Ad oggi vanta più di 450 personali in Italia e all’estero.

 ARTE Arno STUDIO
 Dove: Foyer del teatro Verdi Via Palestro, 40 dal lunedì al sabato ore 10:00-19:00
 Il gruppo ARTE Arno STUDIO accoglie e si compone di artisti che si esprimono liberamente in forme tradizionali e sperimentali con linguaggi diversi: grafici pittorici, fotografici, musicali, corporei, plastici, architettonici, poetici ed altro.

Il tema che accomuna tutte le esperienze è il fiume Arno nel suo significato per la città di Pisa e per il territorio circostante: non pura realtà geografica ma percorso, paesaggio, storia, realtà, problema e soprattutto, bellezza.

 BRUNO POLLACCI
 Dove: Museo della Grafica di Pisa – Palazzo LanfranchiLungarno Galileo Galilei, 9ore 10:00-19:00 escluso il lunedì
 Bruno Pollacci, Pittore, Grafico, Scultore, Fotografo, Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa, ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida di Fernando Farulli.

Ha iniziato l'attività professionale artistica nel 1968. Ha tenuto 110 mostre personali e circa 800 collettive in Italia ed all'estero ed ha ricevuto premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali. Ha curato programmi radiofonici e televisivi d'Arte e Cultura. Ha operato come grafico pubblicitario, vignettista ed illustratore. Nel 1984 è stato l'ideatore e tra i fondatori dell' "Associazione Provinciale Artisti Pisani", della quale è stato Presidente fino al 1999.

 GAMeC – CentroArte Moderna
 Dove: Sala ArsenaleVia san Martino 63dal giovedì alla domenica ore 10:00-19:00
 Il GAMeC CentroArteModerna è nato a Pisa ufficialmente nel 1976. La sua ubicazione, centralissima e facilmente raggiungibile, fa di questo multi-spazio espositivo un luogo privilegiato di incontri finalizzati alla fruizione della cultura e dell’arte.

Un punto d'incontro e di scambio con le nuove generazioni artistiche emergenti in Europa, Italia ed in Toscana in particolare.Oggi, a distanza di oltre 45 anni, gli spazi del GAMeC CentroArteModerna di Pisa, diretti da Massimiliano Sbrana, sono divenuti la realtà espositiva più antica e prestigiosa che Pisa abbia espresso sia per qualità che per continuità culturale.




+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

11/11/2021 - 19:06

AUTORE:
Anna

Bellissima iniziativa!