none_o

L’impoverimento del linguaggio e l’incapacità di descrivere le proprie emozioni è una delle principali cause dell’aumento di violenza nella sfera pubblica e privata ma anche responsabile di una accertata riduzione della nostra intelligenza.

A tutti coloro che, con a mio parere una buona dose .....
Il mondo va avanti e le genti pure, nel bene e nel .....
. . . . . . . . . . . un t'è bastata la lezione a .....
. . . nel 2029 il PdR debba esser eletto direttamente .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Spazio Donna.
Perché la memoria non sia persa.
none_a
Dal web
none_a
Franca
none_a
San Giuliano Terme, 20 febbraio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
Ieri 27 novembre.
_“Dal mare ai ponti”_

28/11/2021 - 18:56


Ce l’ha fatta il nostro Roberto, ce l’ha fatta a ritornare al suo paese. Dopo una lunga malattia nella sua terra d’adozione (Faugnacco in quel di Udine), malattia che lo tormentava al pari della lontananza dal suo paese di origine (Migliarino), il 31 maggio di questo maledetto anno, che non mi ha permesso di stargli vicino, se ne è andato lasciando un ricordo imperituro nei suoi familiari e in tutti i suoi amici, coetanei o meno.
Io vivrò con il rimorso di non essere potuto venire da Te, per tenerti la mano cercando parole difficili a dirsi per il magone che mi avrebbe preso e altrettante tue incomprensibili parole, ma le nostre mani e i nostri occhi avrebbero tradotto tutto.
Tua moglie e i tuoi figli avevano promesso, a me ed agli amici, che presto Ti avrebbero riportato qui e difatti ieri, 27 novembre, le Tue ceneri sono ritornate a CASA!
Dopo una commovente cerimonia funebre celebrata nella chiesa di San Pietro in Malaventre, i Tuoi amici hanno accompagnato Tua moglie, figli, nipoti e parenti venuti anche da lontano, fino al Muraglione di Bocca di Serchio dove avevi, tanto tempo fa, detto che sarebbe stato il luogo ideale per salutare il Tuo grade amore, indicando il luogo preciso… te lo immagini non poterti esaudire meticoloso com’eri?
 E c’è mancato poco per le cattive condizioni del mare, del vento e della pioggia, ma la Tua indomita moglie, rischiando di gelarsi mani e piedi nella fredda acqua del fiume, è riuscita nell’impresa, commossa ma felice di aver esaudito il Tuo ultimo desiderio.
Le Tue cugine hanno gettato un mazzo di fiori sulla gelida tomba, anzi acquatico letto, per salutarti in questo Tuo ultimo viaggio.


Lo vuoi sapere l’ultimo dono che Ti ha fatto il Serchio?
La corrente al centro del fiume era forte date le piogge lucchesi, ma, canto ripa, si sono improvvisamente rigirate non volendo che tu sparissi nel mare impietoso, riportandoti così verso il Tuo paese.
Non ho fatto notare questo fenomeno a nessuno, sarebbe stato il nostro segreto.
Non segreto, ma largamente manifesto, è stato il ricordare la Tua vita in paese e un gruppo di noi è rimasto al vento che, questa volta non portava via le parole, ma le incideva nella nostra mente e nel nostro cuore.
Ciao amico mio, anch’io ho lasciato la volontà di fare l’ultimo viaggio “Dai ponti al mare”.
Ci vediamo!

Dove?

In Serchio!

 

tuo Chiube.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/1/2022 - 10:15

AUTORE:
Paolo Bartalini

Bravo Umberto è un saluto molto commovente. Ciao Roberto.

29/11/2021 - 18:55

AUTORE:
giovanni

Obbravo Chiube questa volta sei riuscito a farmi sentire anche il picchiante.. :)
Speriamo che un ci voglia il numero come per le barche.

29/11/2021 - 12:25

AUTORE:
Moreno

grazie chiube,quello che hai scritto è un sentimento che senz'altro accomuna tutti gli amici di Pippo