none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Consorzio 1 Toscana Nord e il Consorzio 4 Basso Valdarno.
Più alberi per Vicopisano, più ossigeno per tutti

29/11/2021 - 19:30

Più alberi per Vicopisano, più ossigeno per tutti


Quasi terminate le piantumazioni di centinaia di nuovi alberi nel territorio comunale. Un progetto di grande valore ambientale e che guarda alle generazioni future, frutto della sinergia tra l’amministrazione comunale, il Consorzio 1 Toscana Nord e il Consorzio 4 Basso Valdarno.

Prosegue la collaborazione tra il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord e il Comune di Vicopisano dedicata al progetto “Un albero ogni nuovo bimbo e bimba” che prevede la messa a dimora di ben 464 alberi nel territorio comunale.
Le zone destinate alla piantumazione riguardano via Gelsini, il nuovo Parco Covid, la parte terminale della pista ciclabile Lugnano, la zona campo sportivo di Uliveto Terme, la lunga asta del Canale Serezza e l’area attigua all’asilo di Lugnano.
“Le prime piantagioni sono state fatte la scorsa primavera e questi ultimi cantieri sono in dirittura di arrivo. Una piantumazione eccezionale che vuole essere una risposta concreta verso i cittadini del nostro comune e su questa linea continueremo con forza e determinazione.” dice con soddisfazione il Sindaco, Matteo Ferrucci.

“Il Comune di Vicopisano è stato il primo ad aver aderito con slancio e fiducia al nostro progetto. Un atto importante sposato in seguito anche da altri Comuni, che dimostra la fondatezza dell’iniziativa che stiamo portando avanti per prevenire e provare a ridurre gli effetti che i cambiamenti climatici hanno per la nostra vita anche sotto l’aspetto del rischio idrogeologico dei nostri territori. La sicurezza idraulica si migliora anche con azioni di prevenzione di lungo respiro come quella dell’impianto di nuove alberature.” Dice il Presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord, Ismaele Ridolfi.   

Oltre a questi importanti obiettivi, le nuove alberature arricchiranno di bellezza le zone dove sono state collocate e la scelta della tipologia e della specie dei nuovi alberi ha tenuto conto della caratterizzazione paesaggistica del territorio e degli habitat esistenti, che si arricchiranno anche in termini della biodiversità presente.

“Il nostro Piano del verde tiene conto di tutti gli alberi presenti nel territorio comunale, e anche i nuovi saranno censiti per consentire la corretta manutenzione. Un Regolamento importante che abbiamo voluto redigere nonostante non fossimo tenuti per legge, date le piccole dimensioni del nostro Comune”. Spiega Fabiola Franchi, assessore all’ambiente.

E di patto fra generazioni parla Juri Filippi, che ha la delega alle Politiche Giovanili: “Gli alberi sono ossigeno, sono bellezza e sono anche futuro perché riguardano le nuove generazioni che oggi ricevono alberi che li accompagneranno per il resto della loro vita. L’amministrazione in questo senso ha voluto lanciare un segnale importante ai giovani, che saranno la futura classe dirigente.”

Alla conferenza stampa che ha illustrato il progetto era presente anche il Consorzio 4 Basso Valdarno, che ha competenze analoghe al Toscana Nord su parte del  territorio di Vicopisano e che  ha aderito al progetto per le piantumazioni che riguardano la zona di Uliveto Terme. “Una collaborazione come in questo caso, tra due Consorzi di Bonifica confinanti è la dimostrazione che collaborare su un obiettivo comune è non sono fattibile ma genera risultati notevoli. Siamo stati fin da subito entusiasti di partecipare a questo progetto che dona un miglioramento al territorio e all’ambiente.” Conclude Maurizio Ventavoli, Presidente del Consorzio 4 Basso Valdarno.

In foto: alcuni momenti delle piantumazioni Uliveto Terme, Parco Covid e gli amministratori che hanno seguito il progetto.

Da sinistra: Fabiola Franchi, Juri Filippi, MAurizio Ventavoli, Ismaele Ridolfi, Matteo Ferrucci



Simona Tedesco
Consorzio 1 Toscana Nord

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri