none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Elezioni del 25 settembre 2022
none_a
Invece di strillare cose assurde, leggi e informati. .....
. . . non vengono messi da un simpatizzante a nome .....
Saranno gli elettori a decidere con il proprio cervello .....
Che tu sia militante, simpatizzante o che tu voglia .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Verso le elezioni del 25 settembre 2022
none_a
di Tonino Frisina, scrittore
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Dalla rivista Toscana Economy
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Le Parole di Ieri
La Littorina

1/12/2021 - 18:53


Ogni tanto mi vengono in mente nuove parole non inserite al tempo nel libro Le Parole di Ieri. Ce ne sono molte, anche suggerite, e più volte, negli anni, ho pensato di farne una versione aggiornata, ma poi non ne ho fatto di nulla. 

Certo che i libro ha ormai una ventina d'anni e molte di quelle inserite, e che ancora si potevano usare, si sono perse. In questo mondo così veloce anche la parola, specie quella parlata, subisce continui mutamenti e molte parole scompaiono e spesso vengono sostituite da altre, specialmente in lingua inglese. 
Quello del mutare della lingua è un fenomeno naturale ma negli ultimi anni ha acquistato una particolare velocità spinto dalle nuove tecnologie.

Ma oggi è capitato di ricordare la Littorina e mi è venuto il desiderio di inserirla nel giornale perchè credo che molti non ne abbiano mai sentito parlare.

La Littorina (di mussoliniana fonetica) era un autobus su ruote, secondo la definizione del costruttore Fiat e doveva portare conforto con sedili di pelle e velocità elevata, ai tanti lavoratori pendolari che usavano il treno. Viaggiava infatti alla straordinaria velocità di 110 KM orari, il doppio della normale velocità dei treni normali, dove il confort era spesso minimo.
Non usava l'elettricità ma motori di autocarri diesel o benzina che avevano anche il pregio di poter essere riparati, in caso di guasto, con estrema semplicità e velocità.
Molti di noi anziani la ricordano e l'hanno anche usata per i propri spostamenti di operai o studenti.

Oggi si stanno studiando sistemi innovativi e alternativi di trasporto su rotaia e anche la nostra Scuola Superiore di S.Anna è attiva in tali progetti.

Per saperne di più una facile lettura al link seguente:

https://www.lalampadina.net/magazine/2018/06/tecnologia-la-littorina-ed-i-treni/

 P.G_

 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri