none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Elezioni del 25 settembre 2022
none_a
Invece di strillare cose assurde, leggi e informati. .....
. . . non vengono messi da un simpatizzante a nome .....
Saranno gli elettori a decidere con il proprio cervello .....
Che tu sia militante, simpatizzante o che tu voglia .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Verso le elezioni del 25 settembre 2022
none_a
di Tonino Frisina, scrittore
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Dalla rivista Toscana Economy
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
bit.ly/segre2020-"Il mare nero dell'indifferenza",
Liliana Segre, un'intervista bellissima al TG1

1/1/2022 - 20:38

"Ho capito tante cose, dopo. Cose che non potevo capire quando venivo mandata idealmente a morte tutti i giorni, solo per la colpa di essere nata, non perché avessi fatto qualcosa.

Però in quei giorni ho visto chi ce l'ha messa tutta per vincere la stanchezza, per vincere le piaghe nei piedi, per vincere quell'indifferenza che faceva così male. Le ho viste, queste persone, voler vincere quella marcia della morte. Una gamba davanti all'altra.

E questo può ripetersi ogni giorno, per tutti noi, perché tutti abbiamo delle difficoltà, tutti i giorni, non deve necessariamente essere l'estremo della marcia della morte. Deve essere la marcia della vita, una gamba davanti all'altra.E allora non incontri solo gli odiatori, gli assassini, i cattivi. Ho imparato a rivedere il mare, a guardare un bambino, un fiore. E questo mi ha dato la forza di diventare una donna, e di essere capace di amare."Liliana Segre, un'intervista bellissima al TG1 di stasera.

"Il mare nero dell'indifferenza", il libro dedicato alla sua storia e al suo messaggio, è su bit.ly/segre2020

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri