none_o

Se la guerra si dovesse decidere in televisione probabilmente sarebbe una guerra infinita, stante le diverse e spesso divergenti opinioni. Su tutto, sulle cause, le strategie, le soluzioni. Ma ogni opinione è di per sé, per definizione, rispettabile, se non presa per interesse personale o strategia politica. Ognuno ha il diritto costituzionale di esprimere la sua evitando sempre di offendere gli altri.

BASE MILITARE A COLTANO
. . . . . finalmente la Provincia .....
La saluto affettuosamente senza improperi…non mi .....
. . . . . . . . . . . . . . . tu sia indottrinato .....
. . . . trovatene uno bono, ne hai immensamente bisogno. .....


Quando la poesia chiama bisogna rispondere.

(di Nadia Chiaverini)


Credo che nascondere o modificare il proprio corpo che invecchia, faccia parte di un agire - imparato - che non vuole farci accedere con agio alla saggezza dell'invecchiamento.


Quando ero bambina aspettavo con entusiasmo la seconda domenica di maggio perché era la festa della mamma e coincideva con quella del paese di Migliarino dove vivevo con la mia famiglia.

Dal blog di Fulvia Ferrero (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Zelensky a sorpresa al Festival di Cannes (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Giovanni Frullano eletto segretario all’unanimità
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
San Giuliano Terme, 20 maggio
none_a
Giovedì 26 Maggio h. 18,00 Circolo Arci Pisanova
none_a
San Giuliano Terme, 20 maggio
none_a
Teatro del Popolo Migliarino
none_a
Vecchiano
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
MIgliarino-Vecchiano calcio
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Sentirsi come zolla di terra appena arata e accogliere i semi portati dal vento per sperare sempre in nuove messi.
Ho apprezzato moltissimo che qualcuno abbia sentito il bisogno di far conoscere la scritta di un probabile spacciatore-tossicodipendente poeta presso la .....
Notizia di Le Repubblica
Scontro tra Letta e D’Alema per il futuro del Pd

3/1/2022 - 13:03

Scontro tra Letta e D’Alema per il futuro del Pd
 
Inizia con “profonda irritazione” l’anno del Partito democratico e anche per il leader il 2022 comincia subito con una polemica.

Non sono piaciute ai dem nè a Enrico Letta le parole di Massimo D’Alema che, nonostante si sia detto pronto a rientrare nel Pd, lo ha fatto con una metafora che non renderà certo facile il suo ritorno. Il partito, ha sostenuto il “lider maximo”, è “guarito dal renzismo, una deriva devastante, una malattia”.
Parole che hanno suscitato la reazione dei dem e oggi a intervenire contro l’ex premier è Letta. “Il Pd da quando è nato, 14 anni fa, è l’unica grande casa dei democratici e progressisti italiani”, scrive il segretario su Twitter. “Sono orgoglioso – prosegue – di esserne il segretario pro tempore e di portare avanti questa storia nell’interesse dell’Italia.

Nessuna malattia e quindi nessuna guarigione. Solo passione e impegno”.

Fonte: Sara Forni
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

3/1/2022 - 16:00

AUTORE:
Luigi

...e due regole d'oro : autosufficienza e Riformismo.
Con Matteo Renzi alla guida c'è stato l'apice del Riformismo cioè fare RIFORME.
Quelle del governo che hanno portato il PD al 41% e incardinato quelle come il monocameralismo caduto sotto i colpi dei nemici delle riforme tra cui Bersani e D' Alema.
Questi appartengano a quella categoria che fa magnifici comizi e zero riforme. Il partito secondo costoro deve indicare la strada ma mai percorrerla. Il sogno deve rimanere sogno e basta.
Hanno fatto di questa teoria la loro fortuna e D Alema e Bertinotti ne sono i massimi campioni con autisti scorte uffici segretari e tanto altro per essere stati ai vertici delle istituzioni.
L'Italia ne ha avuto qualche vantaggio? Assolutamente no!.
Ora si affaccia la possibilità di un rientro nel Pd ripulito dalla minaccia renziana del cambiamento. Sarebbe una vera sciagura per il partito e per il paese. Vorrei che ci fosse una classe politica in grado di prendere le distanze da un ritorno al passato sbarrando in modo chiaro e definitivo la strada dei soliti compromessi al ribasso come recentemente il film Il Gattopardo ci ha ricordato!