none_o

Se sul campo la guerra continua con le solite nefandezze sui nostri media nazionali appare sbiadita, superata da altri e più urgenti problemi, vecchi come il Covid e nuovi come la recente crisi politica. Oramai è un sottofondo e tranne per il pericolo Zaporizhzhia i nuovi morti e le nuove devastazioni attirano sempre meno l’attenzione dei media nazionali. Come i media anche la nostra psiche si adatta.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . era da pubblicare la presa per i fondelli fatta .....
Uno degli scambi di post più interessanti degli ultimi .....
Essere candidati non vuol dire essere eletti. Quest'anno .....
CHE VUOL DIRE: BRAVO BRUNO!
. . . . . . . . . . . .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

di Matteo Renzi (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
di Renzo Moschini (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Renato Brunetta ministro
none_a
Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Lo conferma anche il censimento della fauna volatile in corso
Uno splendido ambiente naturale caratterizza il territorio vecchianese

8/1/2022 - 13:30

Uno splendido ambiente naturale caratterizza il territorio vecchianese: lo conferma anche il censimento della fauna volatile in corso


Vecchiano, 8 gennaio 2022 - La fauna del territorio vecchianese ne contraddistingue, se mai ce ne fosse bisogno, il grande valore paesaggistico e ambientale. "Proprio in questi giorni è in corso  il censimento degli uccelli svernanti nelle zone umide della toscana, svolto dall'associazione scientifica Centro Ornitologico Toscano, il COT, per conto dell'Istituto Superiore per la Protezione Ambientale ISPRA, con un grosso apporto dei volontari. In questi contesto si è svolto anche il conteggio degli esemplari e l'identificazione delle specie presenti nel nostro territorio, con particolare riferimento alla zona del Parco", spiega il Sindaco Massimiliano Angori.

Ha preso parte alle operazioni di censimento anche l'ornitologo e guida ambientale Alessio Quaglierini, il cui profilo Facebook è un vero e proprio diario della sua decennale attività di birdwatching, con dei bellissimi scatti ravvicinati delle splendide specie immortalate.

"Tantissimi", prosegue Angori, "gli esemplari rilevati, nel lago di Massaciuccoli, nella bonifica e nella tenuta di Migliarino.
Di particolare interesse si presenta la zona della fitodepurazione, che riesce ad attrarre un elevato numero di specie, e quindi ad aumentare la biodiversità.
Tra le specie più interessanti, oltre alle tantissime anatre e ardeidi, ci sono le gru, i pivieri dorati e i mignattai.
Da rilevare anche la numerosa presenza della specie esotica Ibis sacro, che si sta pian piano naturalizzando sul territorio. 
La massiccia frequentazione del nostro territorio, da parte di questo tipo di fauna, sottolinea, ancora una volta, la grande valenza dell'ambiente naturale che ci circonda", conclude il primo cittadino.


(Sotto alcune foto del censimento)

Sara Rossi 
Portavoce del Sindaco 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

9/1/2022 - 16:17

AUTORE:
fabio ceccherini

In ritardo, dopo anni, troppi, di disattenzione di TUTTI, ricordi Alessio? la tua grande professionalità ha avuto il giusto riconoscimento. Spero che sia un inizio per la promozione di un territorio che non ha uguali e dove l'avifauna può essere da traino al turismo.