none_o

Se sul campo la guerra continua con le solite nefandezze sui nostri media nazionali appare sbiadita, superata da altri e più urgenti problemi, vecchi come il Covid e nuovi come la recente crisi politica. Oramai è un sottofondo e tranne per il pericolo Zaporizhzhia i nuovi morti e le nuove devastazioni attirano sempre meno l’attenzione dei media nazionali. Come i media anche la nostra psiche si adatta.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Te l'ha ordinato il dottore di rispondere ? Dì cose .....
. . . si agghengano alle comunali e vincono sempre .....
A vendere fandonie a chi vota in una certa maniera .....
. . . . il comune pagasse la manutenzione della Via .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
di
Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Appello ANPI
Se vuoi la pace costruisci la pace.

27/2/2022 - 20:46

 Appello
Se vuoi la pace costruisci la pace
La guerra torna in Europa. Le nostre comunità partecipano con sgomento ed incredulità ai sentimenti di angoscia della popolazione civile ucraina.
Il nostro primo pensiero solidale va agli inermi la cui vita viene sconvolta dalla violenza dei combattimenti, ai profughi, alla paura dei bambini, alla sofferenza degli anziani e dei malati.
In nome di questa sofferenza e della tragedia degli innocenti, ANPI, ARCI e CGIL Toscana uniscono la propria voce a quella di tutte le organizzazioni che chiedono che cessino immediatamente le ostilità, che la Russia arresti l’invasione e che le Nazioni Unite e l’Europa si facciano promotrici di azioni per creare nuove condizioni di dialogo e diplomazia.
L’impegno per la pace e la solidarietà trai popoli è un tratto identitario delle nostre organizzazioni, principio della loro storia democratica e antifascista, e di fronte alla gravità di quanto sta accadendo chiediamo ai partiti ed alle Istituzioni italiane che si facciano interpreti della volontà collettiva di creazione di ponti di dialogo ed amicizia tra le culture e le comunità.
La convivenza trai popoli va coltivata con azioni di sostegno alla promozione di una cultura popolare di ascolto e comprensione delle ragioni altrui, di conoscenza dei drammi della storia, creando spazi in cui si possa esprimere la voce delle cittadine e dei cittadini che chiedono pace, sicurezza, giustizia e lavoro.
Adesso, di fronte all’orrore di quanto accade, è necessaria un’ampia mobilitazione aperta ed unitaria della società civile toscana, in cui si possano riconoscere tutte le organizzazioni e le persone che ripudiano la guerra.
Invitiamo le comunità locali e le reti di riferimento sulla pace ad organizzare presidi e manifestazioni sul territorio, con la massima apertura, aderendo alle iniziative già programmate che abbiano carattere inclusivo e partecipativo.
Di fronte alla gravità di quanto accade il movimento pacifista toscano sappia dimostrare unità, concordia ed iniziativa nella mobilitazione sociale della cittadinanza.
Tacciano le armi, basta sangue, lacrime e devastazione, no alla follia della guerra.
24 febbraio 2022

ANPI Coordinamento Regionale Toscana, ARCI Toscana, CGIL Toscana. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri