none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Pontasserchio
Quando il calcio è solidarietà attiva verso i più bisognosi
Iniziativa dell ASD Pontasserchio

18/3/2022 - 14:24

 
Non solo calcio.

La ASD Pontasserchio non è rimasta indifferente nel dare un aiuto per sostenere il popolo ucraino.

La richiesta era venuta da una donna ucraina che ha il figlio alla scuola calcio.

Ha chiesto aiuto. Iago Tamagno con il figlio Lorenzo, Presidente della società calcistica, non ci ha pensato due volte e ha messo in moto la catena della solidarietà.

E’ stato noleggiato un pulmino.

Un ragazzo con idonea patente si è reso disponibile a guidarlo e dopo un viaggio che è durato quasi 24 ore sono arrivati a Cracovia dove hanno caricato 6 persone per poi proseguire per Varsavia caricandone altre. Il viaggio è stato impegnativo e hanno dovuto superare vari livelli di controllo.

In totale hanno fatto salire 11 persone corrispondenti a tre famiglie.

Una famiglia si è fermata subito dopo il confine nel Trentino, le altre due sono arrivate fino a Pontasserchio.

Sono state ospitate da famiglie del posto in attesa di trovare qualcosa di più permanente.

Un gesto di solidarietà che ha coinvolto tutto il paese che è stato generoso con le offerte.

Sabato al campo sportivo “Don Valerio Cei” un incontro ha suggellato l’amicizia con le famiglie ospitate in un atmosfera piena di emozioni ma anche gioiosa.

Parlando dei bambini arrivati che avrebbero frequentato la scuola calcio scherzosamente è stato detto che avrebbero dato prestigio alla ASD Pontasserchio.

E’ avvenuta la consegna del denaro (700 euro) e i numerosi pacchi raccolti pieni di vestiti,  alcuni dei quali avevano ancora l’etichetta del negozio.

Non sono mancati anche giochi per bambini e bambine.

La società ha idea di continuare questo domino della solidarietà con altre iniziative per poter dare, per quanto possibile, sollievo al popolo ucraino.

Fonte: Marlo Puccetti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri