none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Pontasserchio
Per la pace contro le armi e la fine della guerra, delle guerre

20/3/2022 - 18:44


Il 19 marzo a Pontasserchio si sono ritrovate più di 350 persone a manifestare per la Pace, la messa al bando di tutte le armi.


Una giornata molto importante organizzata dalla Casa del Popolo e dalla Parrocchia di Pontasserchio, partecipata soprattutto da tanti giovani, perché nessuno può arrogarsi il diritto di precludergli il loro futuro.


Alla iniziativa erano presenti l’Amministrazione comunale di San Giuliano, con il Presidente del Consiglio comunale, il Presidente della Provincia, il consigliere comunale Cambi.

Erano presenti tante associazioni, l’ANPI, Pubblica Assistenza, Caritas, Bagni in crea, Raphael, associazione il Gabbiano, Motoclub Pontasserchio, gli Scout della Valdiserchio, i giovani del gruppo parrocchiale, e altre associazioni.


Erano presenti le scuole di Metato, Pappiana, Pontasserchio, i bambini e ragazzi, le loro maestre e professoresse alle quali è andata tutta la solidarietà ed il ringraziamento per il lavoro anche quotidiano che fanno.

 

Non deve essere facile spiegare ai bambini e ragazzi ogni giorno, con parole semplici il dramma che sta vivendo l’umanità con il conflitto in corso, e i conflitti nel mondo.
Non deve essere facile spiegarlo ai bambini ed ai ragazzi e deve essere particolarmente difficile spiegare perché gli stanno rubando il futuro per l’egoismo e la follia umana.


Una manifestazione che è stata preceduta da un intenso lavoro nei giorni scorsi con incontri tra il circolo e la parrocchia, con il coinvolgimento delle scuole e associazioni nella preparazione degli striscioni che sono stati esposti o portati alla manifestazione.


E ‘stato molto bella vedere questo serpentone di persone sfilare per le vie del paese, partendo dal centro di Pontasserchio arrivare fino a Pappiana passare per limiti e terminare al Parco della Pace Tiziano Terzani
Anche la fase conclusiva della manifestazione è stata molto intensa e ne sono scaturite proposte che sanno guardare al futuro.


La Casa del Popolo e la Parrocchia hanno preso l’impegno di proseguire su queste iniziative, rendendo permanenti gli incontri aventi per oggetto la Pace.

E' stato richiesto alle Amministrazioni presenti che le iniziative del 25 Aprile non siano solo commemorative ma siano manifestazioni per la Pace.

Ed infine il Presidente della associazione Raphael, Mario Facchini, ha comunicato che insieme alla associazione europea EUROPE FOR PEACE, se entro il 25 marzo non sarà cessato il fuoco, andranno come manifestazione non violenta a fare da scudi umani.

Auspichiamo che non ce ne sia bisogno ed è importante intensificare le manifestazioni di pace affinché i nostri potenti di tutte le nazioni , non inviino armi ma soluzioni, perché un altro mondo è possibile ed anche la manifestazione di Pontasserchio, ha indicato un percorso.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

21/3/2022 - 12:41

AUTORE:
MARLO PUCCETTI

Buongiorno sono il Presidente (risultata fra le altre associazioni) della associazione culturale Pont' a Serchio. Abbiamo partecipato alla marcia della Pace per dare una nostra testimonianza per questo momento difficile affinche prevalga la Pace che non vuol dire subire la guerra.
Secondo me eravamo più di 400 persone con una lunga pennellata di colore che ha invaso le strade del paese di Pontasserchio e periferia.
Un plauso alla parrocchia San Michele di Pontasserchio grazie alla disponibilità di Don Marco che ha collaborato con Franco Marchetti autore dell'articolo e Angela Ferretti Presidente della Casa del Popolo del paese. A questa intesa raggiunta ha fatto da collante la solidarietà al popolo ucraino e la voglia di chiedere la pace.
Gli striscioni delle scuole e delle associazioni che hanno partecipato sono in mostra sulla rete di recinzione al Parco della Pace sulla Via di Vittorio. Numerosa la partecipazione dei bambini e bambine delle scuole dell'Istituto comprensivo Gereschi di Pontasserchio (Metato, Madonna dell'Acqua, Pontasserchio, Pappiana) accompagnati dai loro genitori e familiari
Siamo arrivati fino al Parco della PACE (e dove sennò) dove il crepuscolo veniva rallegrato da fiaccole e ceri. Ha preso la parola Franco Marchetti, Don Marco, Il Presidente della Provincia Massimiliano Angori, Il Presidente del Consiglio Comunale Pardini, Mario Facchini dell'Associazione Raphael e Pecori per associazione ANPI Partigiani d'Italia. Anche le scuole hanno dato un loro spontaneo contributo con canti e poesie.
Una marcia che ha fatto bene a tutte e tutti i partecipanti, perchè è stata condivisa da un popolo in cammino.

Marlo Puccetti