none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
San Giuliano Terme, 26-27 marzo
Vespa, futuro e libertà, dal teatro al cinema, con Renato Raimo al Teatro Rossini di Pontasserchio per le giornate del FAI

24/3/2022 - 17:08

Vespa, futuro e libertà, dal teatro al cinema e ritorno, con Renato Raimo al Teatro RORO Rossini di Pontasserchio, il 26 e 27 Marzo, in occasione delle Giornate del FAI per celebrare storia, cultura e bellezze dei territori italiani.

“Sulle Ali della Vespa”, il film diretto dall’attore e regista pisano Renato Raimo, arriva a Pontasserchio il 26 e 27 marzo, nell’ambito della rassegna “Arte e Libertà” curata da Antitesi Teatro Circo presso il Teatro Rossini.


Due appuntamenti particolarmente interessanti e inediti, in cui Raimo ci accompagnerà in un viaggio dal teatro al cinema e ritorno, un'anteprima di quello che sarà “Sulle Ali della Vespa live”, Progetto che girerà nell'estate 2022 tra i teatri, uno spettacolo misto tra racconto teatrale e magia cinematografica sullo sfondo del costume e della musica che nel tempo hanno accompagnato le diverse generazioni.


Oltre al cortometraggio dedicato alle due ruote più famose al mondo, nate e prodotte in Toscana, premiato con il Pegaso Alato della Regione Toscana, vedremo in scena Raimo con alcuni racconti e aneddoti sulla vita di Corradino d'Ascanio - l'inventore della Vespa – tratti dallo spettacolo “Controvento”, portato in scena negli anni scorsi. Un modo per riscoprire e apprezzare ancora il mito della Vespa partendo dal passato fino ad arrivare ai ragazzi di oggi.


La storia, ironica e commovente, vede come protagonisti assoluti i giovani e i loro sogni di libertà. “I protagonisti sono loro, i ragazzi – dice il regista Renato Raimo – poi c’è il mito della Vespa, che ha fatto il resto”.

 
La voglia di libertà che la Vespa è riuscita a rappresentare per generazioni è la stessa che ha ispirato canzoni, film, stili di vita, modi di essere.

Generazioni di italiani hanno sognato di possederne una, di viaggiare a bordo di una Vespa su e giù per i colli bolognesi con le cuffiette e i LunaPop o sfrecciando con il vento tra i capelli tra i vicoli di Roma abbracciati, come Audrey Hepburn, a Gregory Peck in Vacanze Romane.

Insomma, ancora oggi, la Vespa mantiene il suo fascino, incanta e appassiona milioni di vespisti e guarda al futuro.

 
Un augurio di futuro e libertà, quindi, quello che si celebra al Teatro Rossini il 26 e 27 marzo, in occasione delle Giornate del FAI - Fondo per l’Ambiente Italiano, di cui Raimo è ambasciatore, e che non ha mancato di ricordare, anche nella  trasmissione di Rai Due “Detto Fatto”, in cui è stato ospite questa settimana, per lanciare le iniziative in programma nel prossimo fine settimana, dedicate al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese.


In linea con gli obiettivi del FAI,  “Sulle Ali della Vespa” un racconto tutto toscano, che unisce le generazioni passate e future nei loro sogni di libertà, sarà occasione per conoscere un pezzo di storia, dal primo dopoguerra fino ai giorni nostri, e riflettere su quanto può insegnarci, per affrontare il presente e il futuro, perché ciò che siamo e che abbiamo non sia dato per scontato. 


Il Teatro Rossini, invita tutti, adulti e bambini, ragazzi e nonni a godersi questi eventi, un’occasione divertente e interessante per stare insieme e rinsaldare i valori di futuro, libertà e del vivere civile.


La rassegna curata da Antitesi Teatro Circo, continuerà ad aprile con Arte & Libertà - 𝗪𝗼𝗺𝗲𝗻'𝘀 𝗥𝗶𝗴𝗵𝘁, uno spazio di riflessione su diritti e libertà della donna, in Italia e nel mondo, per riconoscere, prevenire e contrastare la violenza in tutte le sue forme. Il 2 aprile, ci sarà la presentazione del libro “Il Paese che Uccide le Donne" di Giuseppe Carrisi, giornalista RAI, scrittore e documentarista alle ore 18:00, mentre alle 21:00, andrà in scena lo spettacolo "Non chiamatelo Amore" per la regia di Letizia Pardi.

A seguire ci sarà un incontro di approfondimento con il Consiglio Pari Opportunità di San Giuliano Terme, il Centro Antiviolenza della Casa della Donna di Pisa, Pizzicarms Onlus, il Consiglio per le pari opportunità di Vicopisano.

Tutta la giornata sarà ad ingresso gratuito.


Sulle Ali della Vespa -  Renato Raimo 
Sabato 26 Marzo ore 21:00
Domenica 27 Marzo ore 17:30
Teatro Rossini, Piazza Palmiro Togliatti, 4, 56017 Pontasserchio PI

Ingresso € 10,00 - necessario il super green pass.
8,00 € ridotto - over 65, allievi antitesi, allievi formazione RóRò
6 € bambini 4/12 anni


Per acquistare i biglietti: https://www.diyticket.it/search, 
per informazioni: teatrorossini@gmail.com 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri