none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . quello che si crede sempre il migliore, ora .....
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Base militare a Coltano, Galletti (M5S)
“Regione tuteli l’Ente Parco. La posizione della base deve essere rinegoziata”

12/4/2022 - 18:25

Base militare a Coltano, Galletti (M5S): “Regione tuteli l’Ente Parco. La posizione della base deve essere rinegoziata”

Firenze, 12 aprile 2022 - “La posizione individuata per la nuova struttura militare è inadeguata perché va ad inserirsi in prossimità dell’area Parco di Migliarino San Rossore, in una fascia di rispetto naturale che andrebbe anzi maggiormente tutelata per il valore ambientale e paesaggistico che esprime. Chiederemo alla Regione di avviare una rinegoziazione col Governo per trovare una diversa destinazione per l’opera, che non crei interferenze con gli habitat delle specie che popolano la zona Parco e che sia partecipata con gli enti locali.”

Ad affermarlo è Irene Galletti, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Toscana, che ricorda come “solo nel 2016 veniva approvato il piano di abbattimento di mille alberi per fare posto al collegamento ferroviario di servizio a Camp Darby e favorire lo spostamento di armi su rotaia: un’opera fortemente contestata dalla comunità locale e che ha richiesto un tributo ambientale e naturalistico ingente.”

“Naturalmente - chiarisce la Capogruppo M5S - la sicurezza nazionale è competenza del Governo, su questo non discutiamo, ma è impossibile non rilevare l’inopportunità della posizione scelta, decisione che va ad aprire una nuova ferita in un territorio che ancora deve guarire dagli effetti della precedente opera militare.”

“Inoltre, l’alibi della bonifica dell’ex centro Radar di Coltano cade se pensiamo che in cambio della rigenerazione di quei pochi ettari se ne chiedono in cambio oltre 70 per nuove opere di cementificazione. Nessuno usi questa scusa per giustificare una bonifica che andava fatta a suo tempo - ammonisce Galletti - e che andrà comunque fatta per restituire al Parco di San Rossore quei terreni.”

“Per tutte queste ragioni - conclude - la Regione deve farsi sentire dal Governo e rinegoziare una nuova posizione per la struttura militare, lontana dal Parco, secondo un percorso che possa essere condiviso a livello locale. L’impegno è scritto nero su bianco nella mozione che abbiamo predisposto per il voto dell’Aula già nel prossimo Consiglio.”

Così Irene Galletti, Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione Toscana.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri