none_o

E’ una frase tratta da “Una storia come questa”, canzone del 1971 interpretata da Adriano Celentano su testo e musica di Goffredo Canarini e Miki Del Prete. Una realtà che molti di noi hanno vissuto e che sembra appartenere ad un passato così lontano da essere quasi dimenticato. Ma forse….

Ma il silenzio di un popolo …
A volte scrivere per .....
Stamattina per cause da stabilire c’è stato un incendio .....
. . . come tanti "noialtri autoctoni" a 4 (quattro) .....
Che bellezza il 2 giugno: 10. 000 auto a 10 euro/ cadauna .....
San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Di Umberto Mosso ( a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Lorenzo Gaiani (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Ar vernàolo, a questa lingua antìa,
io provo a fanni ‘na radiografia.
Per noi pisani, tanto pe’ chiarì,
è la parlata ‘he si parla ‘vi
inventata .....
A me, come a tanti altri hanno rubato il vaso portafiori in bronzo al cimitero di Pontasserchio, è troppo abbandonato. Anche i defunti meritano rispetto .....
VIVINBICI
La Pista 110

7/5/2022 - 17:44

Oggi per i cicloamatori amanti delle piste montane vi presento la Pista 110.

Si parte verso le 9 da Migliarino (tempo bello, per fortuna) e subito incontriamo un ciclista che ci sorpassa e ci saluta: magro, sottile, pantaloncino corto, maglia coloratissima. Lo riconosco, è il Parigino, la dimostrazione evidente che si può fare del ciclismo anche oltre gli 80!.

 

Per prendere la 110 bisogna scalare il monte che porta ai 4 venti. Si passa il monumento della Romagna e si supera di fianco il ristorante omonimo. Si sbuca in una piazzetta da dove partono diverse piste.

 

La 110 è quella che va diritta ed è contrassegnata da un piccolo numero su uno dei primi alberi. E' una pista sterrata in discesa con molti tratti facili, ci sono pietre ma c'è anche terreno compatto, e solo in pochissimi punti con una maggiore difficoltà nella discesa per i sassi smossi. 

Ben presto si trova una strada asfaltata che porta in basso a Montuolo. E' una bella strada, stretta e a tratti contornata su entrambi i lati da un bel muro di mattoni.

 

Poi si allarga e diventa una bella strada a a tornanti, ripida e abbastanza lunga ma l'asfalto ben tenuto ci da sicurezza.

In fondo alla salita c'è un bivio. A sinistra ci hanno riferito andare verso Cerasomma, verso Lucca insomma, a destra porta a Guamo di Lucca da cui si può raggiungere San Giuliano e tornare a casa.

 

Noi siamo con le e-bike e il contachilometri indica 49. Una bella gita nella natura, consigliato. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri