none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . si agghengano alle comunali e vincono sempre .....
A vendere fandonie a chi vota in una certa maniera .....
. . . . il comune pagasse la manutenzione della Via .....
. . . un caso. Le rotonde sono a carico di Anas, .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
di
Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Libri.
Le emozioni letterarie di Lily.

10/6/2022 - 18:27

 

Lucida Mansi fu una nobildonna, che se non lo fosse stata per nascita la morale dell'epoca l'avrebbe tacciata di puttana. Visse nel 1600 ed i suoi costumi furono alquanto spigliati e libertini. Ma al di là di questo, che poi accomuna una quantità di persone anche di questo secolo e vivaddio rientra nella sfera privata e di solito rappresenta un gran bene personale, fu il culto ammaliato della propria bellezza che la dannò.

A villa Mansi, sua dimora dopo il secondo matrimonio, fece ricoprire una stanza di specchi, in cui rimirarsi da ogni angolazione. Quando sopraggiunse la prima ruga incominciò il suo tormento. La leggenda dice che vendette l'anima al diavolo per restare giovane (per le donne il diavolo c' entra sempre...), io penso che in realtà la perdette in un labirinto di sofferenza e depressione.

Irene Nemirowski, Jezabel, nel profondo di una donna,

Gladys, prigioniera del tempo che minaccia la propria giovinezza e bellezza. Tanto da condurre la propria vita oltre ogni limite, nel tentativo di affermare il predominio, l'incantamento feroce e spietato della propria avvenenza sopra gli uomini. Il loro giudizio non le interessa è la loro sottomissione e dipendenza sessuale che le permette di sentirsi bella e quindi forte. L'ossessione per l'aspetto fisico e per la giovinezza, tanto da sacrificare il rapporto affettivo con la figlia, rappresenta il male oscuro che la condurrà nel baratro. Come Lucida ha ucciso il suo giovane amante, ma, a differenza di lei, questo omicidio è un rito liberatorio. Finalmente potrà essere vista nella sua umana decadenza fisica, potrà essere libera di invecchiare.

Ad oggi ci sono nel mondo milioni di Gladys, prigioniere di un corpo da mostrare ogni giorno al tribunale dell'accettazione sociale. Vietato o almeno non consigliato invecchiare, pena la commiserazione, la subalternità, il passaggio al bidone del dimenticato. Non c'è seduzione nel degrado fisico. Peccato, ci sono delle belle menti, opportunità inaspettate, fascini luminosi in corpi e vite vissute.

Lo sa bene Letizia, che il "peccato" lo sostituirebbe con sicuramente. Libera..mente c'è tanta bellezza nell'invecchiare.

E la morte vi si posa con leggerezza, non vi si accascia sconcia. Riprendetevi il diavolo, certe vite poderose ne possono fare a meno.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri