none_o

Tifosi, delinquenti, semplici sprovveduti? Molti giovani manifestano il livello del loro disagio personale sfogando con atti violenti (e razzisti) il loro malessere, fuori e dentro gli stadi. Un ultimo episodio un paio di domeniche fa ad Arezzo, eclatante per la dinamica, ma epilogo di tanti altri piccoli episodi molto significativi, non ultimo quello di Pagani.

L’inutile leggerezza dell’essere
Manca una settimana .....
Un colpo a Cecco ed uno alla volpe?
Ci fu un tempo .....
Probabilmente non mi vedresti e sentiresti da nessuna .....
. . . senza questo giornale dove appariresti: su tikke-tokke? .....
di Valentina Mercanti PD, candidata seg. Regionale del Partito Democratico
none_a
di Roberto Sbragia - capogruppo Vecchiano Civica
none_a
da-IL QUADERNO DI ET
none_a
di Paola Sacchi (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Proposte per la Segreteria regionale del PD
none_a
IO, Medico
none_a
Franco Marchetti
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
none_a
Isabel cercami dove sei
Qui al freddo siamo fragili
Isabel tu lo sai sotto questa pioggia
Se tu vuoi asciugami , amami
Con quel tuo calore , l'Anima
Isabel .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
di Cristiana Torti
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)

11/6/2022 - 20:37

 COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
 
LE POSIZIONI DEL PRESIDENTE BANI SU COLTANO, APPREZZABILI, SIANO ASSUNTE DAL TAVOLO INTERISTITUZIONALE.  NOCIVE PROPOSTE ESTEMPORANEE. L’IDEA PORTANTE SIA IL NO Al CONSUMO DEL SUOLO

 


Il Comitato per la difesa di Coltano apprezza e condivide le dichiarazioni del Presidente del Parco Lorenzo Bani, il quale, riprendendo quanto da noi più volte richiesto, si impegna a approntare un progetto che, fatto proprio dalle istituzioni competenti, possa concorrere ai bandi Green Community, finalizzati al recupero di borghi storici.   Ribadiamo che questa è la strada maestra per rivitalizzare il borgo secondo le linee della pianificazione vigente, e nello spirito fondante del Parco, che punta ad un turismo ambientale e culturale sostenibile, con la valorizzazione dell'economia rurale, e con al centro gli edifici storici recuperati. Tutto il territorio di Coltano deve essere espunto dal progetto della base militare.
Tali posizioni devono però essere assunte dal tavolo interistituzionale nella sua totalità, e formalizzate con pronunciamenti chiari del Sindaco (ancora tetragono sulla militarizzazione del borgo), e del Presidente della Regione. Proposte estemporanee e frutto di improvvisazione, come quella relativa al comune di Pontedera, non aiutano l’approfondimento, indispensabile su tematiche così delicate.
Per quanto riguarda l’area Cisam, che pur essendo all’interno del parco, grazie a servitù militari precedenti dispone già di edifici di notevoli dimensioni, anche abitativi, chiediamo una ricognizione accurata, comprensiva di un piano economico. La stessa cosa si deve fare per le altre installazioni militari presenti nell’area, al fine di ottimizzarne l'impiego.
L’idea che ci muove è sempre quella dell’assoluto rifiuto di consumo di nuovo suolo, idea che a parere del Comitato deve essere assunta come portante dal tavolo interistituzionale.
 
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri