none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
. . . si agghengano alle comunali e vincono sempre .....
A vendere fandonie a chi vota in una certa maniera .....
. . . . il comune pagasse la manutenzione della Via .....
. . . un caso. Le rotonde sono a carico di Anas, .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
di
Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Nei giorni scorsi la visita del Sindaco Angori per dare loro il benvenuto sul nostro territorio
La Casa Ail Iva Baglini ospita le prime pazienti dell'Ematologia di Pisa, sono 3 donne ucraine.

3/7/2022 - 12:56

La Casa Ail Iva Baglini ospita le prime pazienti dell'Ematologia di Pisa, sono 3 donne ucraine. Nei giorni scorsi la visita del Sindaco Angori per dare loro il benvenuto sul nostro territorio 

Avane, Vecchiano 2 luglio 2022 - La Casa Ail Iva Baglini, inaugurata nell'autunno scorso, ospita le prime pazienti che necessitano delle cure della Clinica di Ematologia dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa: nei giorni scorsi il Sindaco Massimiliano Angori è andato a fare visita alle pazienti e a dare loro il benvenuto da parte della Comunità vecchianese. "Le prime pazienti ad essere ospitate in questa struttura sono 3 cittadine ucraine, in fuga dalla guerra per curarsi, un motivo in più per dare loro un grande saluto di benvenuto a nome di tutta la cittadinanza di Vecchiano", afferma il primo cittadino.

"Si tratta di tre donne piuttosto giovani: Alla, Yuliia e Olona, che sono ospiti  da oltre un mese della struttura donata da Iva Baglini, e sono sul nostro territorio con altrettanti accompagnatori. Le tre donne provengono dalle città ucraine di Rivne, Vinnytsia e Cherson.

Ringrazio già i nostri concittadini poiché mi è stato raccontato che anche la primissima accoglienza a loro riservata è stata molto calorosa, e alcuni si sono prodigati nel portare loro beni di prima necessità. Trova così  concretizzazione il grande gesto di solidarietà della nostra concittadina Iva Baglini , accompagnato dalla solidarietà di altri nostri concittadini. In tale ottica", conclude il Sindaco Angori, "anche il Comune ha fatto la propria parte, riducendo il carico degli oneri di urbanizzazione che dovevano essere versati attraverso una specifica Delibera da parte della Giunta, così da manifestare la nostra solidarietà verso tale progetto: c'è particolarmente bisogno di gesti umanitari concreti e ritengo che tutti insieme lo stiamo dimostrando".

Ricordiamo infatti che la "CASA AIL IVA BAGLINI", inaugurata nell'autunno 2021, è una civile abitazione donata dalla Sig.ra Ivana Barsanti, figlia della signora Baglini, alla "AIL - Associazione Italiana contro Leucemie, Linfomi e Mieloma" e che, ristrutturata, è da oggi adibita ad ospitare pazienti e/o loro familiari in cura presso la Clinica di Ematologia dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa.

Una abitazione in cui la Sig.ra Barsanti è nata e cresciuta e che, lei vecchianese purosangue come sua madre Iva Baglini, ha inteso donare all'Associazione per esaudire il desiderio espresso dalla madre affinché, alla sua morte, la casa venisse utilizzata per cercare di alleviare le sofferenze di coloro che soffrono di forme tumorali e che è ora in grado di ospitare 6 persone in tre distinte camere indipendenti, che possono essere occupate da un paziente ed un suo familiare, così come da due familiari qualora lo stesso fosse ricoverato presso la struttura ospedaliera.


"Tutto ciò non sarebbe potuto avvenire senza la donazione dell'immobile da parte della Sig.ra Ivana Barsanti che posso sinceramente definire come "il nostro Angelo" avendo, con il suo gesto, fatto sì che si potesse realizzare uno di quei sogni che un'Associazione come la nostra tiene nel cassetto. Grazie al suo gesto", afferma la Dr.ssa M. Francesca Biagi, presidente della sezione provinciale di Pisa Ail "possiamo oggi contare su di una struttura composta da tre camere doppie, dove ogni paziente ha diritto ad avere accanto un suo familiare, così come, qualora lo stesso sia ospedalizzato, le camere possono essere a disposizione di due suoi familiari, in un ambiente accogliente, sterile e dotato di tutto ciò che necessitano coloro che soffrono di malattie immunodepresse, un risultato per il quale non posso che parimenti ringraziare la "Fondazione Pisa" per il sostegno economico messo a disposizione senza il quale il progetto, portato a termine nell'arco di soli 10 mesi dall'avvio dei lavori, non sarebbe potuto andare in porto. Per le persone che sono ospiti della casa", conclude la dottoressa Biagi, "è previsto inoltre il sostentamento alimentare, il tutto a carico di Ail".

Chi volesse sostenere i progetti Ail tra cui quello della Casa Iva Baglini di Avane, può effettuare una donazione sul c/c postale: 12095535, Indirizzo:AIL-PISA c/o U.O. Ematologia Ospedale S.Chiara. Via Roma 67 . 56126 Pisa; oppure tramite bonifico con iban: IT 57  Q 05034 14023 000000308001, specificando nella causale i motivi della donazione per la Casa Ail di Iva Baglini






Fonte: Sara Rossi Portavoce del Sindaco di Vecchiano
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

5/7/2022 - 12:26

AUTORE:
Matilde Baroni

Leggo questo vostro servizio e penso che potrebbe essere messo in qualche modo anche su Spazio Donna o metterne il link. insomma riguarda la società ma in questo caso si tratta di donne e forse anche lì starebbe bene.
buon lavoro