none_o

La Sanità Toscana sta vivendo un periodo di grande crisi e i Pronto Soccorso sono prossimi al collasso. Paramedici che fuggono e medici che non si trovano rendono la situazione drammatica a cui si aggiunge il ricorso improprio ad una struttura d’urgenza per cause banali e la nuova maleducazione dei pazienti.

Angori Massimiliano
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Te l'ha ordinato il dottore di rispondere ? Dì cose .....
. . . si agghengano alle comunali e vincono sempre .....
A vendere fandonie a chi vota in una certa maniera .....
. . . . il comune pagasse la manutenzione della Via .....


"Fra gli alberi" Opera pittorica di Patrizia Falconetti

Coordinamento regionale Forza Italia Toscana
none_a
di
Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
none_a
Di Umberto Mosso (a cura di BB Red, VdS)
none_a
di Michele Curci - Coordinatore comunale Forza Italia Cascina
none_a
di Umberto Mosso (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
POSTE ITALIANE
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Io, Medico (dr. Pardini e altri)
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Vicopisano
none_a
"Cinema Sotto le Stelle" a Calci
none_a
BUTI
none_a
ANIMALI CELESTI
teatro d’arte civile
none_a
COMITATO PER LA DIFESA DI COLTANO (PARCO MSRM)
none_a
Capita che ci si perde in tempi lontani, dove niente fiorisce spontaneamente.
Ma la vita vive lo stesso
In zone diverse, con ritmi diversi.
Avevo .....
ASSEMBLEA PUBBLICA ASBUC DEL 21 LUGLIO 2022
Ricordiamo che il 21 Luglio 2022 alle ore 20, 30 presso la Sala Consiliare del Comune di Vecchiano, sita .....
Toccare il fondo.

3/7/2022 - 13:09


Toccare il fondo

 Quanto più in basso devo andare per toccare il fondo? Scavare nell’anima per poi risalire in superficie e poter respirare un’altra boccata d’aria. 
Ancora una. 
Rallento il respiro, il cuore non accenna a frenare la sua corsa, respiro ancora, finalmente mi calmo sento la brezza leggera sul mio viso.
I miei arti con movimenti lenti mi tengono a galla, arriva una altra ondata di problemi e scendo ancora più giù verso il fondo.
Le lacrime si confondono con il blu del dolore che provo, i sentimenti si accavallano come onde sulla spiaggia, la spuma bianca stordisce la mia testa, penso ma non penso se solo fossi coraggiosa, potermi fermare restare a galla nel mare di sentimenti che provo… solo per poter riflettere riprendere energie e avere il coraggio… la corrente è forte e allora mi riporta giù nel fondo ho poca aria ora nei polmoni. Lotto con me stessa da tanto tempo ormai, mi sono convinta che sto bene qui nella zona d’ombra, il mio fisico ne risente, non riesco a trovare autostima…forse è in quel fondale che fatico ad arrivare.
 Quanto ancora devo andar giù? 
Sembra diventato un pozzo senza fondo non sento più niente, prima era solo un mare infinito di emozioni contrastanti. 
Mi domando perché non ho la forza? Perché non voglio stare bene? Paura dell’ignoto? La paura mi paralizza? Non lo so e nell’indecisione mi fermo qui in bilico. Tra la luce e l’ombra. 
Mi sono arresa un’altra volta è strano faccio la dura con le altre persone ma con i miei mostri non ho coraggio.

Come vorrei essere l’eroina di me stessa

Irene

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

14/7/2022 - 7:52

AUTORE:
Franca

Scrivere e parlarne è un primo passo, mettere in mostra le nostre paure può essere un modo per riuscire a trasformarle

6/7/2022 - 9:06

AUTORE:
Giosy

Parlare delle nostre paure o dei problemi che ci attanagliano è sempre liberatorio, a me riesce benissimo con persone sconosciute con le quali entro casualmente in contatto: ascolto mi emoziono e racconto.
Mi è capitato,dopo una batosta dolorosissima di restare sepolta, schiacciata dalla depressione e quando ho capito di non potercela fare da sola perche' ero convinta di impazzire, mi sono fatta aiutare da una persona specializzata che è riuscita a salvarmi, si' non è uno scherzo, il buio più profondo può risucchiarti come un vortice

5/7/2022 - 14:05

AUTORE:
Irene

Questo articolo è venuto dal cuore quando ho osservato una ragazza.mi ha fatto entrare in empatia con lei solo con la presenza e questo è quello che ho provato.credo che essendo Donne noi tutte abbiamo attraversato quel pozzo .chi ne è uscita chi è sempre dentro. grazie per le parole dolci

5/7/2022 - 12:36

AUTORE:
Matilde Baroni

Conosco Irene, sua madre, sua nonna: tre generazioni di donne forti che la vita ha messe e tutt'ora mette alla prova a più riprese. Ne sono sempre uscite a guardare bene con la solida solidarietà di altre donne.
Tessiamo reti, rapporti, sorellanze e tutto sarà meno duro. Questa è la mia esperienza questo il suggerimento.

4/7/2022 - 10:39

AUTORE:
Daniela F.

Cara Irene, capita di toccare il fondo, eppure se ti volti puoi vedere in lontananza uno spiraglio...d'altronde lo scrivi proprio tu di essere in bilico tra la luce e l'ombra. La luce chiama, ma troppo spesso, per paura di affrontare un viaggio che potrebbe essere la nostra salvezza, preferiamo rimanere nel conosciuto nonostante ci procuri dolore. A volte bisogna scardinare vecchie abitudini, abbandonare ciò che gli altri vogliono a scapito della nostra stessa felicità, osare per trovare un equilibrio sano che ci doni serenità e libertà.
Spesso pensiamo inoltre di riuscire a fare tutto da sole, anche curare l'anima che brucia, ma fortunatamente ci sono persone che hanno le competenze e la professionalità per aiutarci ad uscire da un tunnel di cui non vediamo la fine, e queste persone possono mostrarci la via migliore, quella che in fondo sì, ma in fondo al nostro cuore, sappiamo già essere quella giusta...non dobbiamo aver paura di affidarci a chi ha gli astrumenti adatti per riportarci a galla. Buon cammino!