none_o

Da molte fonti internazionali l'Italia è situata ai primi posti per evasione fiscale nel mondo. Un fenomeno mai affrontato con decisione ed ora elemento fondamentale per la crisi di famiglie e imprese. Il nuovo governo non potrà ignorarlo e alcuni strumenti di contrasto efficaci sarebbero invece molto semplici.

La gazzella fa il tifo per il leone, questo è lo .....
. . . ex compagno sarai te!
Caro ex compagno di quelli che portavano l' unità, .....
. . . i vostri manifesti elettorali ve li hanno staccati .....


Matilde Baroni in, Carta Bianca 1, Casa della Donna di Pisa 2008 

Novembre 1918: ritorno a casa di Alfonso.

Di Bruno Pollacci
none_a
CIMITERO DELLA PROPOSITURA: PURTROPPO NIENTE È CAMBIATO
none_a
Verso le elezioni politiche di Domenica 25 settembre
none_a
di Umberto Mosso
none_a
25 settembre 2022
none_a
Io, Medico
none_a
none_a
di Antonio Campo
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il desiderio di luce porta pace nel mio cuore.
Risplende la gioia della vita in ogni cosa che vive, che fa parte di me e
dell’universo che mi circonda. .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
Costruire buoni ricordi.

27/7/2022 - 21:23




“Ore 00.30 a ritmo del frevo la gente inizia a ballare, siamo in pieno Carnevale e qui non si scherza. Dall’unica pensione disponibile che siamo riusciti a trovare, si sente la musica a tutto volume uscire dagli impianti di amplificazione installati sopra i camion, nelle vie di Tamandaré. Questo piccolo villaggio si trova nello Stato del Pernambuco, regione del Nordest, in Brasile, a meno di mille km a sud dell’equatore.
 
Ore 2.30 la musica non si ferma, e non si fermerà fino alle prime luci del giorno. Mi giro e mi rigiro nel letto cercando di scivolare nel sonno, ma oltre alla musica anche il caldo gioca a sfavore.
 
Ore 4.30 la musica si sta addormentando, ma noi no, non riusciamo a chiudere occhio e ci viene la brillante idea di fare una camminata fino alla spiaggia…sembra che qui ci siano le spiagge più deserte del sud del Pernambuco, sarà bellissimo sentire la sabbia fresca sotto i piedi, immergersi nelle acque cristalline delle piscine naturali, il silenzio che ci circonda, il primo sole del giorno sulla pelle. Ma appena ci affacciamo sulla spiaggia, ci accorgiamo che altre decine e decine di persone hanno pensato, come noi, di fare una passeggiata in solitaria.
Dopo il primo momento di sconcerto, ci abbandoniamo alla bellezza della lunghissima striscia di sabbia bianca e del boschetto di palme da cocco, camminiamo per un tempo lungo e ci imbattiamo in una tartaruga marina, purtroppo morta.
Le ore scorrono e ci accorgiamo che alle 7.30 il caldo aumenta e il sole brucia, rientriamo e facciamo colazione, il resto della mattinata lo trascorriamo in piscina. Oltre le 8 del mattino è praticamente quasi impossibile mettere il naso fuori, il caldo è soffocante con i suoi 33°.”
 
Ecco i ricordi che affiorano alla mente in queste giornate di caldo asfissiante, improvvisamente mi sono trovata a riprovare le stesse sensazioni di quel lontano febbraio 2001, solo che adesso la temperatura qui raggiunge anche i 36° e la notte scende di poco e, soprattutto, non c’è la spiaggia a due passi da casa dove poter frescheggiare alle cinque del mattino, almeno non per me.
 
Daniela F.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri