none_o

Da molte fonti internazionali l'Italia è situata ai primi posti per evasione fiscale nel mondo. Un fenomeno mai affrontato con decisione ed ora elemento fondamentale per la crisi di famiglie e imprese. Il nuovo governo non potrà ignorarlo e alcuni strumenti di contrasto efficaci sarebbero invece molto semplici.

La gazzella fa il tifo per il leone, questo è lo .....
. . . ex compagno sarai te!
Caro ex compagno di quelli che portavano l' unità, .....
. . . i vostri manifesti elettorali ve li hanno staccati .....


Matilde Baroni in, Carta Bianca 1, Casa della Donna di Pisa 2008 

Novembre 1918: ritorno a casa di Alfonso.

Di Bruno Pollacci
none_a
CIMITERO DELLA PROPOSITURA: PURTROPPO NIENTE È CAMBIATO
none_a
Verso le elezioni politiche di Domenica 25 settembre
none_a
di Umberto Mosso
none_a
25 settembre 2022
none_a
Io, Medico
none_a
none_a
di Antonio Campo
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il desiderio di luce porta pace nel mio cuore.
Risplende la gioia della vita in ogni cosa che vive, che fa parte di me e
dell’universo che mi circonda. .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
Di Umberto Mosso (a cura di BB, red VdS)
Siamo concreti, basta ipocrisie sulla povertà

5/8/2022 - 11:06


SIAMO CONCRETI, BASTA IPOCRISIE SULLA POVERTA’

Nel centrosinistra si riempiono la bocca coi soliti proclami sulla povertà, ma quando si tratta di fare qualcosa di rapido e concreto si voltano tutti dall’altra parte.

Succede che dai fondi dell’assegno unico, una idea che nacque alla Leopolda e realizzata soprattutto per l’impegno di Elena Bonetti, ministra di Italia Viva, sono stati risparmiati 630 milioni.

Questo è accaduto perché il 20% delle famiglie non ha presentato l’Isee scegliendo, in questo modo, di ricevere la cifra minima. 

In Consiglio dei Ministri, ieri, Bonetti ha proposto di utilizzare quella somma per rafforzare l’assegno alle famiglie col reddito più basso. I ministri del PD, del M5S e della Lega non hanno appoggiato la proposta e quei soldi sono stati riallocati su altre azioni. Le famiglie più povere possono aspettare.

La cosa paradossale è che due parlamentari del PD, Delrio e Lepri, mentre ancora il Consiglio dei Ministri era in corso hanno diffuso un comunicato indignato con Bonetti per la nuova dislocazione di quei soldi.

Questa non è solo la versione da campagna elettorale delle falsità che da anni diffondono contro Italia Viva, ma la dimostrazione pratica che le loro parole contro la povertà sono solo chiacchiere ipocrite e che il loro cartello elettorale, l’ammucchiata salvapoltrone, non ha una linea comune su nulla, neanche dentro a ogni singolo partito. 

L’unica cosa che riescono a fare è calunniare Italia Viva, che con Renzi che dirigeva il PD realizzò, con gli 80euro e la 14° alle pensioni basse, il più grande trasferimento di risorse dai redditi più alti a quelli più bassi e con Bonetti ha reso strutturali misure di sostegno ai redditi delle famiglie, dall’assegno unico progressivo al piano dei nuovi servizi per l’infanzia e per incentivare la natalità e il lavoro femminile.

Questo per i riformisti significa combattere la povertà e le disuguaglianze. Agli altri le solite chiacchiere ipocrite e le bugie per coprire la loro vergogna. 


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

6/8/2022 - 9:36

AUTORE:
Massimo

Caro lettore attento, sul non condizionato sorvolerei, non penso proprio che i miei interventi, come quelli di chiunque altro, servono a far alzare le visite su questo giornale. Così come non penso che gli interventi, almeno qui sulla Voce, facciano cambiare idea politica da una parte all'altra. Se così fosse mi preoccuperei molto, non essendo ne un capo popolo ne un politico di professione, nemmeno a livello locale. Insomma, non è il mio intento. Intervengo, anche in maniera a volte non consona, quando leggo cose che,dal mio punto di vista, sono sbagliate. Questo non vuol dire che io porti il Vangelo, ci mancherebbe altro, solo cerco di proporre idee diverse, che non obbligo nessuno a seguire. Possono piacere o meno, ma in democrazia questo è lecito.
E poi i giornali servono a questo, a veicolare idee, opinioni... cazzate. In qualsiasi giornale, cartaceo o no, c'è il serio e il faceto, in modo che arrivi a tutti. Altrimenti leggerebbero solo i soliti noti. E questo non lo vogliano, vero ?
La saluto ricordandole che Gramsci odiava gli indifferenti, nella vita bisogna essere partigiani.
Buona giornata.

5/8/2022 - 21:45

AUTORE:
Un lettore attento e non condizionato.

Caro Massimo, mi permetta il caro, se pensa come il suo antagonista politico che le vostre litigate rancorose siano quelle che fanno alzare le visite del giornale, è molto ma molto fuori strada. Siete una decina di galli in un pollaio che spippolano di continuo per scrivere, vedere se pubblicato, rispondere, vedere se hanno risposto e “le visite aumentano”! Sì, le vostre!
Bene così? Per voi senza dubbio, ma per chi apre il giornale (se giornale si può chiamare ancora la Voce del Serchio) non lo è affatto. E poi la bella storiella del “se vuoi un giornale fattelo” dovrebbe essere la risposta che la redazione dovrebbe dare a coloro che scrivono la bischerata, velatamente minacciosa di: “Voglio vedere ora se avete il coraggio di pubblicarla!” L’apertura a tutti affinché le idee non siano represse è la base portante della politica di questo giornale, ma le continue allusioni, non tanto velate, che “chi non la pensa come me è un coglione (no non lo dite ma lo fate apertamente capire), non è molto civile come penso invece Voi tutti siate.
Una domanda: ma l’avete mai fatto un sondaggio, cosa che avete sempre sulla bocca, di quanti del partito avverso siano passati al vostro dopo i vostri interventi denigratori per l’altro e osannanti per il vostro?
Fatemi sapere!

5/8/2022 - 13:53

AUTORE:
Massimo

...che c'hai la coda di paglia ? Guarda che sotto ad ogni scritto c'è bello evidenziato " lascia il tuo commento ", segno evidente che la redazione tiene a che le persone intervengano per tenere vivo il giornale. Se poi intervenire significa scrivere quello che piace a te, fatti il tuo bel giornalino, lo chiami " l' ignoranza " e così te lo scrivi e te lo leggi.
Al mare ci vado tranquillo, certo se la politica è quella che vuoi fare te o il sommo Mosso si sta lustri. Che poi mi chiedo, ma 'sto Mosso che scrive giornalmente per i suoi 5000 follower, cosa cerca ? Un posto al sole nel prossimo parlamento ? Allora è meglio che si rivolga a Rai 3 più che a IV. Nella fiction il lavoro è più sicuro.
Bye bye, i go to the beach...

5/8/2022 - 13:07

AUTORE:
Maunvorpiove

...se non ci fossero Umberto Mosso e chi lo pubblica su questo giornale: che faresti a giornate li sotto il pero canto 'asa con la seggiolina...faresti parole ncrociate? o come ll'Angiolina, li fissa con la paletta di plastica a catturare le mosche od altri piccoli volatili fastidiosi "tipichi" delle giornate afose...
...vè ar rmare deretta e lascia fa la politia a chi la sa fa!

nb: l'ex renziano Delrio si è dimostrato fra più rancorosi beneficiati che per mantenere la cadrega han detto e fatto come Pietro; al terzo canto del gallo...tu mi rinnegherai...poveracci 😥😥😥
... gli stessi che mandarono a spigare il nipote di Gianni Letta, poi lo ripescarono in Francia dopo sette anni senza tessera e...chi vinse le ultime inutili primarie PD se no andò dicendo: mi fate schifo; siete tutti intenti alla "continuanza" per mantenervi la seggiolina.
..poi dice che uno si butta a destra; cit Totò😎

5/8/2022 - 12:37

AUTORE:
Massimo

In fatto di campagna elettorale sembra messo bene pure lei. Tutto quello di buono è fatto da, o su pressione, di IV. E tutti che secondo lei vi criticano. Secondo l' Ansa, il fatto denunciato da lei, non è proprio così...

"Senza togliere niente a nessuno", ha però precisato il ministro dell'Economia Daniele Franco. "Lo stanziamento definito prima si è rivelato un po' ridondante e se non le avessimo utilizzate qui, le risorse sarebbero andate perse. Senza togliere niente" a chi beneficia dell'assegno, "le abbiamo utilizzate per altre finalità sociali", ha specificato rispondendo alle critiche dei dem Graziano Delrio e Stefano Lepri, 'sorpresi' dal taglio.

Non hanno criticato la Bonetti, chiedavano risposte al Governo, cosa che il ministro Franco ha spiegato.
Su, si dia una calmata, fuori ci sono 40°, faccia una doccetta fredda...
saluti