none_o


Con questo articolo termina, dopo un percorso durato più di un anno, l'analisi che Franco Gabbani ha fatto su un duplice piano, la storia della Famiglia Salviati, e di Scipione in particolare, e sinteticamente il contesto sociale e gli avvenimenti succedutesi nel corso del 1800 nel territorio di Vecchiano, come anche in Toscana, in Italia e in Europa.Anche in questa conclusione viene trattato un tema di primaria importanza, quello dell'istruzione nel 1800. 

Un amico mi ha fatto una domanda ed io voglio riportarla .....
. . . tempo fa ti esprimevi come uno di destra ed ora .....
Il PD a queste condizioni non può esistere Mazzeo .....
Per quanto mi riguarda per "sinistra" io intendo le .....


  Conversazione tra due amiche

Intervista di Paola Magli. 


Un nuovo trasloco. La poesia, l’autunno caldo


Ana Lins dos Guimarães Peixoto Bretas, poeta che fu conosciuta come Cora Coralina


A noi donne, per non essere più vittime.

di Silvia Cerretelli
VERSO IL CONGRESSO PD
none_a
Galletti e Noferi (m5s)
none_a
Vecchiano e le sue nuove mezze commissioni consiliari
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Intervista di Giancarlo Bosetti (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
Io, Medico
none_a
di Ezio Di Nisitte
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Quel suo viso
L'altra faccia della luna
La mia vita, la mia voce
Quella luce, a primavera
Come un vento caldo su di me
Sono creta, sotto le sue mani
Lei .....
Buongiorno,

queste mie parole sono per evidenziare il menefreghismo di un ente del Comune di San Giuliano Terme che ad oggi non mi ha risposto ad .....
Pisa, 23 settembre
Pensieri ai quattro venti
di Luigi Blasucci

20/9/2022 - 12:04

Pensieri ai quattro venti
di Luigi Blasucci
Al Giardino La Nunziatina presentazione dell’inedito ‘zibaldone’
del grande leopardista italiano recentemente scomparso.
 
Venerdì 23 settembre, ore 17
Via La Nunziatina, 11 (PISA) 

Venerdì 23 settembre, alle ore 17, presso il Giardino di La Nunziatina avrà luogo la presentazione del libro, edito da Edizioni ETS, Pensieri ai quattro venti di Luigi Blasucci, l’inedito ‘zibaldone’ del grande critico, accademico e leopardista italiano recentemente scomparso. A presentare i 149 pensieri in esso contenuti, pubblicati a cura di Giuliana Petrucci, ci saranno Luca Cristiano e Nicola Feo.
 
A volte ci si imbatte in ritrovamenti fortuiti, così è accaduto nel cantiere di lavoro di Luigi Blasucci, dove, dopo la sua scomparsa, è stato ritrovato un prezioso documento, contenente 149 pensieri inediti, in cui lo studioso e critico ci offre le sue riflessioni per riflettere – tra ironia e profondità – sulle grandi domande di senso che coinvolgono l’umano e il suo stare nel mondo.
 
Nato inizialmente come una raccolta privata, popolato di osservazioni sparse e occasionali, nel corso del tempo questo piccolo ‘zibaldone’ ha assunto un aspetto più definito: trascritto sul computer, ha preso un titolo, insieme importante e dimesso, Pensieri ai quattro venti, e con questo la forma di un opuscoletto custodito in attesa di una sua destinazione. I pensieri di Blasucci, diluiti nell’arco di almeno un quarantennio, sulla scorta dell’ammirato Leopardi, con tono colloquiale e allo stesso tempo profondo e ironico, raccolgono riflessioni sulla natura dell’uomo e del mondo, sulla teologia, l’antropologia, la letteratura, e sugli amici scomparsi. 149 aforismi che bruciano come fiammiferi uno dietro l’altro, accesi nel buio da un essere umano che non ha mai smesso di interrogarsi sul fine ultimo dell’esistenza.
 
Luigi Blasucci (1924 -2021) è stato un importante critico e accademico italiano.
Ha insegnato letteratura italiana all’Università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore, di cui era Professore emerito; ed è stato membro, sin dalla sua fondazione, del Comitato scientifico del Centro Nazionale di Studi Leopardiani. Le sue ricerche e i suoi studi, oltre a Leopardi, hanno interessato alcuni autori classici della letteratura italiana, quali Dante, Ariosto e Montale.
 
 

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri