none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

Non vorrei essere cavilloso, però il simbolo di Soru .....
Ma come si fa a prendere in considerazione uno come .....
. . . a non volere nella lista Soru il simbolo di Italia .....
Il 17 gennaio scorso Renzi, con una nota ANSA, ha .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Pisa, 29 febbraio
none_a
Pisa, 27 febbraio
none_a
Avane, 24 febbraio
none_a
Pisa, 25 febbraio
none_a
Attiesse Spettacolo
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
none_o
Il Serchio a Nodica.

10/10/2022 - 9:23

‘N  NODIESE  VA  A FAR  BAGNO
 
 Parte da casa coll’asciugamano,
colle mutande bone e cor sapone,
ariva là si spoglia, e colla mano
attasta  l’acqua un nabbi a fa ‘npressione,
 
si tuffa, nota ‘m po’, ma un va lontano,
perché un si fida, ‘r Serchio è birbaccione,
ar più se vede ‘m barca Forestano
pole ‘ndà di dilà per la spezione,
 
ci fosse varche pesca da grattà…
…quarche coomberetto o poponcino,
poi lemme..lemme torna di divà,
 
si veste, senza stassi a risciacquà,
poi doppo caa ner campo di Gerino,
e a mezzogiorno ‘m punto a desinà.
 
 
Dino Baglini  (1948) (nodichese)
 
 
  
 LA NASCITA DI  NODIA
 
 
Successe, chi lo sa a’ tempi de’ tempi
che ‘na turba di barbari ritrosi
sfrattò da la tribù un par di branchi
alla ragione ostili e riottosi.
 
Sola dispersa stracca e disperata
mentre ripa d’Auserculo scendeva
‘sta turba si trovo’ nnun mar di prata
Valalla sospirato ni pareva.
 
Valalla glièra sì ma di zanzare
ma quelli ‘mpeoriti d’ignoranti
decisi di fermassi e lì allignare
ché tanto un c’era scopo a ‘ndà più avanti.
 
Sicché pensonno di fondà ‘r paese
m’Ausercolo gliéra la quischione
su che pròda s’avvia la fondazione
e subito si viens’alle ‘ontese.
 
Si fa di à si disse da maritta
nemmen per sogno noi un sìattrabacca
vienite voi a mancina, giù! s’attacca!
No, gliè di à la posizion prefitta!
 
Siccom’erin du fare dur’assai
‘gnoranti ‘ome s’è ditto e ‘n po’ balordi
facevin le sassata da’ du’ bordi
pareva ‘e un voléssin finì mai.
 
Quando funno maturi e scianquinanti
que’ popo’ di tocchi zonzeri e ‘gnoranti
fenn’accordo e fra baci balli e canti
la truppa didilà viense di à.
 
Traccionno ‘r sorco di à lato Vecchiano
e tutt’assieme d’accordo méssin mano
a fa’ ‘r villaggio ‘n mezz’ar nostro piano
decisi a un voléssene più ‘ndà.
 
Trovà ‘r nom’ar paese un gostò niente
ni viense fòr da sé spontaneamente
la parte didià sortì vinvente
sicché ni messin nome No-di-à.
 
Sicché a tutt’oggi vésta No-di-à
ar Comun di Vecchiano glié toccata
se ‘ndava avanti ‘n antro po’ mezza giornata
‘sta stirp ‘ndava ‘n mare a affogà.
 
Così un ci stava a vergognà
d’avecci nner Comune ‘na frazione
di  vésta gente ch’un perd’occasione
per fassi malamente disperà.
 
Se glierino restati didilà
‘nvece di vienì di à a Vecchiano
òra se li puppava san giuliano
così era lui a sta’ a tribolà.
 
Piero Chicca  (1993) (vecchianese)

Fonte: foto del 1944 che mostra il "porto" di Nodica alla fine della strada chiamata logicamente "Via del Serchio"
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri