none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

Non vorrei essere cavilloso, però il simbolo di Soru .....
Ma come si fa a prendere in considerazione uno come .....
. . . a non volere nella lista Soru il simbolo di Italia .....
Il 17 gennaio scorso Renzi, con una nota ANSA, ha .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Pisa, 29 febbraio
none_a
Pisa, 27 febbraio
none_a
Avane, 24 febbraio
none_a
Pisa, 25 febbraio
none_a
Attiesse Spettacolo
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
none_o
Il Serchio e le guerre… in poesia e in realtà.

17/10/2022 - 20:45



A SIGISMONDO MALAGUZZO
 
II ventesimo giorno di febbrajo
chiude oggi l’ anno,che da questi monti

che danno a' Toschi il vento di rovajo,
qui scesi, dove da diversi fonti
con eterno romor confondon l’ acque

la Turrite col Serchio fra duo ponti,

per custodir, come al signor mio piacque,
iI gregge grafagnin, che a lui ricorso

ebbe tosto ch'a Roma il Leon giacque:
che spaventato, e messo in fuga, e morso

l'aveva dianzi, e l’avria mal condotto,

se non venia dal ciel giusto soccorso.
 
Pietro Aretino  (1547)
 
LA BATTAGLIA DI LUCCA
  
 In più remota etade
vinte le ardite pugne
vide del Serchio la città reina
i figli tuoi guerrieri
di ferrati cimieri
gravi la fronte, e cinti il petto e il tergo
di lorica e d’usbergo,
cerri impugnati poderosi e duri,
lor pompe trionfali
in Marte simulato
scendere a celebrar sotto i suoi muri.
 
 Baccio Dal Borgo (1842)
 
Come si vede il Serchio, o almeno le sue rive, sono state fin da tempi remoti teatro di guerre e di lotte, come si è visto scherzosamente fra nodichesi e metatesi.
Poi, dopo un secolo. vi è stata un’altra guerra senza poeti o cantori come scrisse  l’Ammiraglio Gino Birindelli nel suo libro "Vita di Marinaio". 
 
"... Al Serchio si era creata, in modo vero, profondo e sincero, quella banda di fratelli che costituiva un ideale dei giovani allievi dell'Accademia Navale ed essere uniti come consanguinei non era retorica, come non lo era il volere dare in ogni possibile modo tutto quello che si poteva ad un'Italia che amavamo sopra ogni cosa. La si creò quello "spirito del Serchio" che nessuno di noi ha mai potuto dimenticare…"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri