none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . quello che si crede sempre il migliore, ora .....
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
San Giuliano Terme
Sostenibilità, ai nastri di partenza i lavori per il parcheggio intermodale di Pontasserchio

28/12/2022 - 16:50

SOSTENIBILITÀ, AI NASTRI DI PARTENZA I LAVORI PER IL PARCHEGGIO INTERMODALE DI PONTASSERCHIO
 
SI PARTE CON LA RIMOZIONE DELLE PARTI DELLA STRUTTURA IN AMIANTO DELL'EX MERCATO DI PIAZZA GIOVANNI XXIII
 
DI MAIO E CECCHELLI: "RIGENERIAMO UN'AREA STRATEGICA GUARDANDO A MOBILITÀ SOSTENIBILE, PUBBLICA ED ECOLOGICA"
 
I lavori per il parcheggio intermodale di piazza Giovanni XXIII a Pontasserchio sono ai nastri di partenza.

La giunta comunale di San Giuliano Terme, dopo aver approvato il progetto esecutivo dell’intervento di realizzazione, una progettazione che guarda alla mobilità sostenibile ed ecologicamente compatibile, ha dovuto però fare i conti con l'aumento dei prezzi dei materiali.

Si è dunque resa necessaria una nuova approvazione in Giunta, in modo da integrare l'importo di 80.000 euro, passando da un investimento iniziale di 650.000 euro a 730.000. Il primo intervento sarà dedicato alla rimozione dell'amianto.
 
"Nonostante l'aumento dei prezzi andiamo avanti con questo ambizioso progetto – dice l'assessore alla Rigenerazione urbana Matteo Cecchelli –. Un intervento per il quale partiranno, nel primo trimestre 2023, i lavori per la rimozione dell'amianto dalla struttura del vecchio mercato ortofrutticolo oggi in stato di abbandono, che verrà poi completamente demolita.

Potremo così procedere con la riqualificazione e l'ammodernamento del patrimonio edilizio esistente, migliorando al tempo stesso il decoro urbano della zona. Ritengo questa progettazione un grande contributo allo sviluppo della mobilità sostenibile che va di pari passo con la rigenerazione urbana".
 
"Proseguiamo nel percorso di rigenerazione urbana che abbiamo intrapreso, per migliorare l'esistente e restituirlo, pienamente fruibile, alla cittadinanza.

Stiamo procedendo verso un radicale miglioramento di uno spazio strategico di cui potranno godere anche i residenti della zona.

Si tratta di un punto nevralgico del nostro sistema viario, collegato alla pista ciclopedonale 'Puccini' che fiancheggia il fiume Serchio, del quale vogliamo favorire l'intermodalità tramite sistemi di mobilità dolce e pubblica, oltre che elettrica, con la finalità di perfezionare il collegamento con i Comuni limitrofi nell'ambito del più esteso progetto di riqualificazione dell'intero territorio comunale", afferma il sindaco Sergio Di Maio.
 
Gli interventi prevedono: il rifacimento della rampa di collegamento tra il parcheggio e la fermata degli autobus e dei marciapiedi, rendendo fruibili e accessibili tutti gli spazi anche alle persone diversamente abili; la sostituzione del vecchio complesso del mercato ortofrutticolo mediante la demolizione dello stesso e la sua sostituzione con elementi prefabbricati di arredo urbano destinati ad attività strettamente funzionali al parcheggio, come un bar ristoro, un esercizio per il noleggio delle biciclette e bagni pubblici; l'adeguamento del sistema di smaltimento delle acque meteoriche dell'impianto di illuminazione pubblica con l'eliminazione di alcuni punti luce attualmente presenti e l'installazione di nuovi per rendere l'area fruibile in sicurezza anche in orario serale; l'installazione di postazioni automatiche di rilascio e consegna di biciclette e di due punti di ricarica per veicoli elettrici.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri