none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
none_o
Lode al “femminile”.

28/1/2023 - 8:02



Ora vado sul personale (come se non avessi mai fatto fino ad ora!) e confesso: sì, mi piacciono le donne, tutte, ma non perché hanno attributi diversi dai maschi, ma perché hanno una visione della vita più larga di noi, hanno una sensibilità che manca alla stragrande maggioranza degli uomini, perché, senza essere “mellifluo” come disse una, sono l’altra metà del cielo, quello che si vede e quello che c’è dietro, cioè l’immensità.


Sì, lo confesso, ho pensato di affondarmi in quell’acqua che amo tanto quanto la donna, ma ora emergo e logicamente dico, secondo il mio prillìo con le parole, tramutato in uno “smergo”!

 

"Buongiorno mondo!"
“C’è un parrucchiere nei dintorni?”

 

“Sì, c’è Magliano in piazza!”

 

“Era l’ora!”

 

(questo lo capiscono solamente i migliarinesi)

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

28/1/2023 - 10:20

AUTORE:
Cogitabondo

Sei di primo o di ultimo pelo?!
Malinconico ammetterlo ma si diventa simili: pochi capelli pochi denti andatura traballante cibi morbidi bisogno di cure e attenzioni continue...l'unica vera differenza è la pelle...quella non mente mai!!

28/1/2023 - 8:56

AUTORE:
Maghella

Carissimo Chiube non andare da Magliano a farti i capelli, si vai a trovarlo a spettegolare a malignare un pochino ma i capelli no, altrimenti ti succede come a Sansone!
Dalila a dire il vero non è stata tanto brava, fa parte di quel mondo femminile portato a tradire a far soffrire e per quanto se ne vogliano cantare le doti il tatto e la sensibilità...in tante, in molte "ragazze" lasciano a desiderare.
Mi viene in mente quando a i ragazzi, alcuni anche molto timidi, andavano a chiedere il ballo, perche' così si usava, a qualche ragazza che si divertiva a fare la "sniffi" come diceva la mia mamma e declinava l'invito con alterigia...poi però se non veniva a sua volta invitata si offendeva e si sentiva umiliata...ma la par condicio?!
Io penso che uomini e donne siano pieni di difetti e di virtù e che l'unico modo per convivere sia il rispetto da entrambe le parti perche', e di questo sono sicura, il gentil sesso non è debole.

28/1/2023 - 8:34

AUTORE:
Franca

Parole che arrivano legggere come una farfalla sul fiore. Un prillo le accompagna alla realtà.
Una serenata