none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Partito Comunista Italiano
Federazione di Lucca e Versilia
Nota del PCI sulla visita della Presidente del Consiglio in Ucraina.

25/2/2023 - 1:18

Partito Comunista Italiano
 Federazione di Lucca e Versilia
 
 
Nota del PCI sulla visita della Presidente del Consiglio in Ucraina.
 
 
 Nella conferenza stampa tenutasi al termine del viaggio di Giorgia Meloni in Ucraina, Zelensky  ha attaccato in modo violento e del tutto irrituale, data la circostanza , pezzi della sua Maggioranza, per alcune esternazioni riguardo alla guerra in corso. Il  contesto in cui Zelesky ha sferrato questo attacco è quello della visita di stato del primo ministro  di un Paese che gli offre  tutto il suo appoggio nei termini che conosciamo e , in questo caso, sotto attacco non è soltanto un alleato di governo del presidente del consiglio, ma membri del parlamento  e quindi rappresentanti del popolo italiano.
La risposta di un primo ministro di  adeguata statura internazionale doveva essere netta. Giorgia Meloni invece non è stata capace di rispondere all’offesa portata al nostro Paese e, anzi, si è di fatto  scusata, ribadendo penosamente il rispetto da parte del  suo governo degli impegni presi.
 Non lo ha fatto perché non lo poteva fare. Giorgia Meloni ha dimostrato di essere succube dei voleri statunitensi e della Nato fornendo, ancora una volta, l’immagine del nostro Paese come colonia degli USA. Come se non bastasse, ha dimostrato anche di essere senza una Maggioranza coesa.
Evidentemente non è all’altezza del ruolo che ricopre , compromettendo  gravemente  l’onore dell’Italia nel mondo già abbondantemente compromesso dalla manifesta incapacità di assumere politiche autonome svincolate dai voleri degli USA e della NATO.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri