none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

Palio Rionale Vecchianese
none_a
Circolo ARCI-Migliarino
none_a
Comune di Vecchiano- Nuova Allerta Meteo Gialla in arrivo
none_a
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Fabiano Corsini
none_a
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Le emozioni letterarie di Lily.

12/3/2023 - 11:58



 
 
" Se questo è amore non lo voglio, fa troppo male, toglimelo…" Tauriel " Lo Hobbit "
Perchè l'amore fa male quando improvvisamente o anche no, rimane da solo. Qualsiasi amore. Un giorno rimani incantata da una foto, da un paio di occhi dolci e pensi che questo basti per affrontare un viaggio insieme. No che non basta, ci vuole preparazione nell'affrontare le difficoltà, le fobie, i propri simili detestati, i calzini e le camicie sbranate e sotterrate, i muri saltati, le notti insonni. Ci vuole il rifiuto, i sensi di colpa densi e scuri, l'inadeguatezza, per capire che quello è un amore per la vita, forte e struggente. Che catalizza una parte dei tuoi pensieri quotidiani, che ti fa guardare il cielo che si oscura con terrore, perchè quello è il suo. Ci vuole coraggio per affrontare la morte degli altri, d'altronde la tua non ti appartiene emotivamente, la consegni a coloro che la dovranno subire, trovando gli strumenti per accoglierla. È necessario che qualcuno se ne faccia carico, ti prenda nel suo sguardo e non ti abbandoni. Non si nasce e si muore da soli. Si viene lasciati da soli. Per quanto mi riguarda non è così che voglio vivere, lasciando morire gli altri da soli. E se fa male non me lo farò togliere, lo terrò come un regalo, di quelli che non mi piacciono ma mi piace chi me lo ha fatto. Nei tempi ci sono stati colori accesi, agghiaccianti porte chiuse improvvisamente, un piccolo trolley rosso sangue e scale infinite... ma il dolore e la fatica di morire dovrebbe essere altrove, a casa propria. La vita e la morte dentro un amore non hanno razze. Il libro che vi consiglio di leggere è " Storie di cani per una bambina" Dacia Maraini. Libro di una soffusa malinconia nell'affrontare la separazione da chi si è scelto come compagno di vita...che poi sia un cane non toglie niente ma aggiunge molto. Per quella conoscente che si offese perchè le dissi che il fratello si era comportato male abbandonando il proprio cane... oggi le direi di fronte alla sua giustificazione "Lui è una persona perbene…" 
"Perbene e Stronzo".
Alé!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

14/3/2023 - 0:25

AUTORE:
Ignorante

Lily ....poi me lo spieghi!