none_o


Il successo di lettura delle precedenti serie di articoli, realizzati da Franco Gabbani e Stefano Benedetti, sulle vicende di persone e famiglie del nostro territorio, ci ha spinto a proseguire nel lavoro, con una nuova serie di articoli, frutto del lavoro di Franco Gabbani, che potremmo definire con il titolo “Persone, vicende e curiosità storiche della valle del Serchio e non solo”.   

Non ti curar di di lui ma guarda e leggi. Povera Schlein, .....
. . . maanche chi li alleva però.
Se è indirizzato .....
passare da rivoluzionario a reazionario è proprio .....
Inserisci il tuo commento all'intervento
"Lo sciopero .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com

Giornata di contrasto e prevenzione alla violenza maschile sulle donne.

per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Ai sauditi 119 voti, 29 a Busan, solo 17 a Roma.
none_a
di Massimo Calvi
none_a
Occhi, occhiali e lenti a contatto
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
E poi quel vento arrivò
Oltre quel fiume e le nuvole
Entrò discreto nella camera
E mi parlò di Te
Ad altri giorni pensai
In cui creavi quadri
La .....
Appuntamento sull'Oder
di Francesco Borgese

Omaggio al padre della scrittrice
Maria Concetta Borgese

Di Carlo Edizioni



In questa lettura .....
Oggi 19 marzo festa del babbo

19/3/2023 - 7:30



Nostra madre e nostro padre ci hanno dato la vita, il padre non è un uomo qualsiasi e per questo che accogliamo la testimonianza di Sonia e pensiamo non sia in contraddizione su quanto pubblicato fino adesso su questo Spazio Femminile.

La Redazione di Spazio Donna.


Il mio si chiamava Libero, e già questo è indicativo, ma è stato abbastanza severo, austero perché tendeva a celare i suoi sentimenti più profondi e spesso veniva frainteso...sotto una maschera di apparente freddezza c'era una bonaria autorità, un cuore che si emozionava facilmente ma che teneva sotto controllo perché era fumino. Io da bambina stentavo a capirlo ma poi ho imparato a comunicarci e ne ho scoperto la dolcezza, quella ruvidezza non era altro che una reminiscenza della sua infanzia segnata purtroppo dalla povertà causata dal fascismo che impediva al nonno di espletare il suo mestiere di falegname...eppure non mi ha mai insegnato rancori né vendette, anzi detestava qualsiasi arma anche quelle giocattolo...né mi ha inculcato nessun indirizzo politico lasciandomi libera di scegliere...
Il nostro è stato un rapporto pacifico anche se conflittuale perché ero rispettosa delle regole, accettate in quanto scambievolmente osservate e ricambiate. Caro babbo ti sono stata ancora più vicina nei momenti tristi, quelli destinati al distacco...spesso parlavamo con gli occhi e ci siamo sempre intesi, perché preferivi i silenzi alle parole...soprattutto quando hai capito che il tuo libro della vita stava per scrivere la parola fine.
Non potrò dimenticare quel mio bacio caldo sulla tua gota fredda e scarna e tu che mi hai sussurrato col sorriso: "Il bacio è un dono dell'anima"
Sonia 47

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

19/3/2023 - 9:39

AUTORE:
Finimola

Ed anche questa volta non vi siete smentite!
Le pagine della vita sono scritte sui fogli del cuore...