none_o
Proseguendo la serie di articoli sulle vicende ( e leggende) del territorio, Agostino Agostini ci regala il resoconto immaginifico del serpente-alato, che abitava il castello dei Pagano da Vecchiano. Fu ucciso - secondo la leggenda - da Nino Orlandi nel 1109 nella selva palatina di Migliarino (oggi tenuta Salviati). Imbalsamato fu posto nel Duomo di Pisa ma ando' perduto nell'incendio del 1595. Una ulteriore riprova della grande ricchezza storica del nostro territorio.
Ammetto l'errore, ho solo visto il simbolo di presentazione, .....
. . . . Buonafede Alfonso, candidato sindaco di Firenze, .....
Cosa ci dicono le votazioni in Sardegna?

Calenda .....
Più che sembrare cavilloso mi sembri "mistificante" .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Eccolo
Come una furia scatenata
è arrivato il vento
a riportare tormento
alle marine
Prima con le piogge
che hanno colpito
la montagna
con smottanento
frane .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
none_o
In ricordo della "Festa del Babbo"

19/3/2023 - 8:02

Mia nipote, Chiara Baldassari, aveva 14 anni quando scrisse questo biglietto al padre, foglietto che ho trovato ieri in uno scatolone di documenti.

Era un segnale?

Lei ora è a intervistare cherubini giocosi e angeli senza sesso, Lui a litigare con San Giuseppe per come si taglia e si vernicia una tavoletta.

Aspettatemi, che vi racconterò se son nati gli asparagi in Conca!   

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

19/3/2023 - 14:14

AUTORE:
matilde baroni

COSE CARINE

Sta succedendo
una cosa carina:
mio padre a novant'anni
ancora impara.

da scritteamatita2 di matilde baroni

2012pianopianopiano@gmail.com

19/3/2023 - 11:33

AUTORE:
Ovidio

Brava Chiarina che scrive questa poesia per la festa del babbo. Chiara e Marzio, di nome e di fatto.

19/3/2023 - 10:25

AUTORE:
Rosella

Bellissima struggente testimonianza che lascia il segno!
Se il buongiorno si vede dal mattino, qui era palese che l'aurora e l'alba avrebbo dorato l'intero suo cammino...l'amore è come il filo che lega l'aquilone...lui volteggia lassù e chi lo ti trattiene lo ammira estasiato da quaggiù...

19/3/2023 - 10:15

AUTORE:
una figlia

Bellissima struggente testimonianza che lascia il segno!

Caro babbo oggi hai un posto privilegiato nel mio cuore, tu che hai nascosto bene la burbera fragilità sotto quella maschera di severità, di autorità che da piccina faticavo a capire e che adesso desidero smentire...dicendo che era bonaria.
Il nostro rapporto è stato più pacifico che conflittuale perche'ero affettuosa, rispettosa delle regole che ho accettato perche' osservate e ricambiate in famiglia.
Caro babbo siamo stati ancora più vicini nei momenti tristi, quelli del distacco...spesso parlavamo con gli occhi e ci siamo sempre intesi...comunque non potrò dimenticare quel mio bacio caldo sulla tua gota ormai da tempo fredda e scarna e tu che mi hai sussurrato con un lieve sorriso: " il bacio è un dono dell'anima" e sono felice di avertene dati tanti quando ancora non sapevo che erano il tuo nutrimento preferito.