none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

Non vorrei essere cavilloso, però il simbolo di Soru .....
Ma come si fa a prendere in considerazione uno come .....
. . . a non volere nella lista Soru il simbolo di Italia .....
Il 17 gennaio scorso Renzi, con una nota ANSA, ha .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
Pisa, 29 febbraio
none_a
Pisa, 27 febbraio
none_a
Avane, 24 febbraio
none_a
Pisa, 25 febbraio
none_a
Attiesse Spettacolo
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
LA TARI è ARRIVATA E SALATA
MA IL KIT PER LA RACCOLTA NON ANCORA
SIAMO A MARZO.

COME MAI?
COSì NON VA BENE.
none_o
Ricordi

10/4/2023 - 9:49



Quando andammo ad Arezzo a firmare per l’apertura e divulgazione del nostro giornale venne stilato un atto che certificava la necessità, voglia, speranza di far parlare il Serchio, per bocca dei paesi e paesani rivieraschi, dei fatti, belli e brutti, che li riguardavano, con un occhio al passato da non dimenticare e il futuro da far tornare a misura d’uomo.
Utopia!
Non voglio polemizzare, io ho le mie nicchie dove sguazzo felicemente fra scherzi e dolci pensieri, ma per la famosa(!) “odiens” dover pubblicare che a Volterra hanno schiacciato un gatto o a Cecina è cascato un pino, non mi sembra poi tanto tanto in linea con quel documento firmato 15 anni fa.


Allora parliamo, anzi mostriamo, della ormai dimenticata processione per l’Assunta, festa paesana di Nodica che si svolgeva il 15 di agosto con le famose “paesane” torte coi bischeri che ogni famiglia preparava e cuoceva in forni comuni senza pensare e sapere che il loro lavoro avrebbe reso "gloria" a quelle di là dal Serchio e specialmente le massaie-cuoche di via del Serchio usavano quello della nonna di Massimiliano Angori, sì, il sindaco attuale.
Bel ricordo!


Passiamo ora all’intero comune dove fan bella mostra i reduci della grande guerra ’15-’18. Nessuno di noi si ricorderà del volto dei loro nonni o bisnonni, ma i nomi e cognomi sono prettamente vecchianesi.

Onore a questi valorosi soldati!


Una cara amica e co-redattrice di questo giornale, Matilde Baroni, ci manda alcune foto di una gita alle Pizzorne dove è presente suo padre Narciso, “vecchianese” , insieme ad una festosa combriccola di ragazze e ragazzi. La festa non era “sacra”, era quella dell’uva!
Bella gioventù!


È soltanto il Ricordo
è solo la Memoria
che fa la differenza
tra quel che non c’è più
e tutto ciò che invece
non era mai esistito.


 Da “Scritteamatita 3” di M.B.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

10/4/2023 - 12:39

AUTORE:
di Migliarino mare

Oltre i reduci sarebbe interessante sapere quanti sono stati i caduti, non dico i volti, almeno i nomi.