none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Angori e Ghimenti vincono la scommessa sul docufilm
Il docufilm "Toscana Western La sfida" di Masoni a San Rossore il 27 aprile

23/4/2023 - 20:19



Di Marlo Puccetti

 

I Sindaci Angori e Ghimenti vincono la scommessa puntando sul docufilm di Antonio Masoni come promozione del territorio

 
“Toscana Western La Sfida” di Antonio Masoni è un film documentario storico culturale per la valorizzazione del territorio della Toscana e in particolare della provincia di Pisa. E’ prodotto da “La Brigata dei Dottori”. E’ ormai un successo e lo dimostrano le richieste di proiezione del filmato sul territorio della provincia fino a tutta la Toscana. Il Prossimo appuntamento sarà a San Rossore, Cascine Vecchie sala Gronchi, giovedì 27 aprile ore 18,30. All’interno della tenuta sono stati utilizzati scorci naturalistici per alcune suggestive scene. Ritorniamo al giorno della prima visione di “Western” al cinema teatro di Calci che è stata l’epilogo del faticoso ma esaltantante lavoro di Masoni. Il regista ha creduto in un progetto cinematografico per nobilitare il territorio della Toscana e l’ha realizzato anche con percorsi impervi che lo vedevano da solo al comando come ebbe da dichiarare in una cena conviviale offerta dal regista. La sala era piena in ogni ordine dei posti. Il pubblico delle grandi occasioni e uno special guest, Atos Davini della Brigata dei Dottori e maschera del teatro Pisano (come non ricordare la Sora Colomba) e ora impegnato nella serie “I delitti del Barlume”. In platea erano seduti i componenti della Brigata dei Dottori che avevano partecipato come attori: Leonardo Begliomini, Walter Meocci, Alfonso Nardella e Roberto Birindelli. In sala scontata la presenza di Diego Sechi che con la sua telecamera ha colto al meglio le interpretazioni di attori e attrici del cast. Non poteva mancare il bravo Sirio Sechi proveniente dalla Sardegna, responsabile del montaggio una delle fasi del film più significative e articolate che prevede particolari procedure. Per la regione Toscana era stato delegato il Consigliere Andrea Pieroni. Presenti il Sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti che ha fatto da padrone di casa Nel suo intervento ha dichiarato:” I luoghi li conosciamo, sono la nostra storia ma Masoni ci ha messo la visione dell’artista esaltandone i particolari grazie anche alle riprese di Diego Sechi. Questo è anche un modo per farci conoscere con un’ altra ottica e il film è la vetrina di questi splendidi luoghi, sono quindi onorato di ospitare la prima visione del film”. Ospite anche il Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori che è anche Presidente della Provincia di Pisa che ha dichiarato:” un merito di Antonio Masoni è stato di aver tenuto insieme per molto tempo delle persone con uno stesso fine , quindi ci possiamo vedere anche un valore sociale e aggregativo. Come vecchianese e naturalista ho visto primeggiare luoghi bellissimi come Marina di Vecchiano all’interno della costa settentrionale della Toscana che ha molteplici paesaggi che si prestano ad essere valorizzati da documentari e film.” Infatti il territorio comunale vecchianese che arriva fino al mare accoglie la sponda destra della foce del fiume Serchio in uno scenario che incanta la vista. Un lembo della sponda sinistra insiste sul territorio di San Giuliano. Il regista Masoni su suggerimento del Direttore della fotografia Diego Sechi ha trovato in quella zona una location che esaltava il percorso a cavallo dei cowboy. Dopo questi meritati complimenti da parte anche di amici che avevano voluto portare un saluto, prendeva la parola lo stesso Masoni che, con la voce scandita dall’emozione, ringraziava tutti i presenti che non pensava cosi tanti e tutti coloro che anche per amicizia si erano fatti coinvolgere in questa avventura. In un esempio interessante che rende l’idea della passione e attaccamento al territorio, Masoni ha detto: “ quando una coppia di sposi americani vanno in viaggio di nozze, il marito non dice ti porterò in Europa, in Italia, ma dice ti porterò in Toscana, questo per dire che è la Regione più bella e conosciuta”.
 
Nelle foto in prima fila Angori, Pieroni e Ghimenti. In altre foto Atos Davini,  Masoni che dirige Sechi dietro la macchina da presa

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri