none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . i fischi per fiaschi è la tua attitudine principale?
Se .....
. . . manca l'acqua, il presidente Schifani raziona .....
. . . caro Mirko, io non ho chiesto di mettere un .....
. . . Mario.
Mario ir mì 'ugino mi disse: sei venuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
“C’è ancora bisogno d’aiuto e ce ne sarà ancora, ma continueremo a fare la nostra parte grazie alla generosità dei nostri confratelli. Grazie a tutti loro.”
Alluvione in Romagna, Misericordie toscane ancora in prima linea

24/5/2023 - 13:39

Alluvione in Romagna, Misericordie toscane ancora in prima linea
Il bilancio di uomini e mezzi dalla Toscana dopo la prima settimana di intervento. Corsinovi: “C’è ancora bisogno d’aiuto e ce ne sarà ancora, ma continueremo a fare la nostra parte grazie alla generosità dei nostri confratelli. Grazie a tutti loro.”

In allegato alcune foto dei volontari in azione 
 
COMUNICATO STAMPA
 
Prosegue l'impegno delle Misericordie per l'emergenza in Emilia Romagna, all’interno della colonna mobile nazionale e di quella della Regione Toscana. Il primo bilancio, a una settimana dall’attivazione dell’intervento, parla di 108 confratelli provenienti da Misericordie di tutta la regione, impegnati oltre Appennino, con idrovore, gruppi elettrogeni, fuoristrada, un’officina mobile, tank per il rifornimento dei mezzi, mezzi movimento terra, un mezzo adibito a segreteria mobile e altri mezzi di servizio.
“Come sempre ci siamo messi a disposizione, per aiutare che si trova nel bisogno” dice il presidente della Federazione regionale delle Misericordie, Alberto Corsinovi. “L’impegno che questa emergenza richiede non è terminato; c’è ancora bisogno d’aiuto e ce ne sarà nei prossimi giorni; ma continueremo a fare la nostra parte, grazie alla grande generosità dei nostri confratelli, che voglio ringraziare, e all’esperienza e preparazione tecnica che abbiamo accumulato in questi anni in, purtroppo, tante emergenze.”
All’interno della colonna mobile nazionale, sono attivi moduli idraulici con motopompe per l’aspirazione e vuotatura, oltre a squadre di volontari in supporto ai cittadini nelle operazioni di spalatura dei fanghi e rimozione dei detriti. E’ stata anche fornita disponibilità di logisti al modulo HCP (alta capacità di pompaggio) dell’Area emergenze nazionale che è stato attivato dal Dipartimento di protezione civile in aiuto al Consorzio di bonifica del Ravennate per “svuotare” alcuni canali minori che mettevano in pericolo circa 5.000 persone della città di Ravenna. 
Con la colonna mobile della Regione Toscana le Misericordie sono presenti a Conselice, dove partecipano alla gestione dell’emergenza con moduli idraulici, personale per idrovore ad alta capacità, personale per lo smistamento pasti e in genere per l’assistenza alla popolazione, coordinati dalla segreteria mobile. La colonna mobile toscana è stata inoltre impiegata per intervenire nelle periferie di Forlì per andare ad alleggerire il letto di un corso d’acqua che minacciava la città stessa con l’impiego di idrovore ad alta capacità. E’ stato inoltre fornito supporto alla colonna mobile della Regione Veneto per l’attività di 6 operatori con fuoristrada e pulmini a supporto della popolazione nel comune di Brisighella. 
In Toscana sono inoltre completamente mobilitate le Misericordie di Palazzuolo, Marradi e Firenzuola per l’emergenza che ha riguardato i 3 comuni dell’Alto Mugello.
Sono state attivate e costantemente operative sia la Sala situazioni nazionale che la Sala operativa regionale delle Misericordie, che hanno sede a Pistoia.

Queste le Misericordie che sono state finora attivate nell'emergenza: Campi Bisenzio, Impruneta, Badia a Ripoli, Oste, Prato–Seano, Prato–Vernio, Albinia, Firenze Duomo, Capannori, Torrenieri, Empoli, Montelupo Fiorentino, Pontassieve, Lastra a Signa, Castelfranco, Pistoia, Marlia, Santa Croce, Siena, Castelnuovo di Garfagnana, Asciano e San Vincenzo, Arcidosso, Grosseto, Borgo a Mozzano, Camaiore e Lido, Camporgiano, Capezzano Pianore, Chianciano, Chianni, Chitignano, Crespina, Faella, Grosseto, Massa, Montecarlo, Pieve Santo Stefano, Pontedera, Prato, San Giovanni Valdarno, San Miniato, San Pietro In Palazzi, Terricciola, Torre Del Lago, Volterra, Montenero, Livorno, Sarteano, Arezzo, Viareggio.
 
Firenze, 24 Maggio 2023
Ufficio Stampa 
Alberto Campaioli

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri