none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . i fischi per fiaschi è la tua attitudine principale?
Se .....
. . . manca l'acqua, il presidente Schifani raziona .....
. . . caro Mirko, io non ho chiesto di mettere un .....
. . . Mario.
Mario ir mì 'ugino mi disse: sei venuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Il 2 giugno 2023 la Repubblica italiana compie 77 anni e il Comune di Vecchiano si appresta a celebrarla come da tradizione in piazza.
Venerdì 2 giugno il Comune di Vecchiano celebra la Festa della Repubblica in Piazza Garibaldi

31/5/2023 - 13:08

Venerdì 2 giugno il Comune di Vecchiano celebra la Festa della Repubblica in Piazza Garibaldi, con la consueta collaborazione della Filarmonica Senofonte Prato

 

  “Venerdì 2 giugno celebreremo questa importante ricorrenza grazie alla consueta e fondamentale collaborazione della Filarmonica Senofonte Prato”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori.
"Inoltre la Festa della Repubblica 2023 vedrà la partecipazione del professor Andrea Pertici, docente dell'Università di Pisa, con un intervento dal titolo "La Costituzione e l'Unità della Repubblica".

Vecchiano, 31 maggio 23 - Il 2 giugno 2023 la Repubblica italiana compie 77 anni e il Comune di Vecchiano si appresta a celebrarla come da tradizione in piazza.


“Celebrare degnamente la nascita della nostra Repubblica e ricordare in questa occasione, anche per le più giovani generazioni, i principi sanciti dal nostro testo costituzionale serve ad illuminare il nostro  futuro, ”, aggiunge l’Assessore alla Cultura Lorenzo Del Zoppo. 

La commemorazione si svolgerà venerdì giugno alle 21,30 in Piazza Garibaldi a Vecchiano; il programma prevede il saluto istituzionale del Sindaco Massimiliano Angori, a seguire intervento del Professor Pertici, docente dell'Università di Pisa "La Costituzione e l'Unità della Repubblica".

La serata sarà arricchita dall’esibizione della Filarmonica Senofonte Prato. In caso di maltempo la cerimonia avrà luogo nella Piazza Pier Paolo Pasolini.


Fonte: Sara Rossi Portavoce del Sindaco di Vecchiano
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

2/6/2023 - 11:16

AUTORE:
G.B - Buona festa della Repubblca

La storia siamo noi...
Buona Festa della Repubblica

2 giugno 1946: Anna Iberti, il volto icona della nascente Repubblica Italiana

E’ diventata l’immagine simbolo di quel 2 giugno di settantasette anni fa, quando l’Italia decise di diventare una Repubblica, dando, per la prima volta, il diritto di votare anche alle donne.

Nell’immaginario collettivo è una figura iconica, cristallizzata nel tempo e nello spazio quel volto sorridente di ragazza che sbuca dalla prima pagina del Corriere della Sera – che tiene tra le mani – il giorno della proclamazione della Repubblica e guarda verso l’alto, ispirando in chi la guarda un senso di libertà e speranza nel futuro. Ma chi era quella giovane donna che incarnava il volto della neonata Repubblica italiana?

Il 15 giugno 1946 comparve sulla copertina del numero 22 del settimanale Tempo – testata fondata da Alberto Mondadori, che riprendeva la rivista americana Life puntando sulla forza espressiva delle immagini – immortalata in una foto di Federico Patellani, illustre fotoreporter e documentarista, che scelse questa immagine tra le 41 scattate dalla sua Leica sulla terrazza del quotidiano Avanti! come si vede dai provini conservati nell’archivio di Patellani presso il Museo della Fotografia contemporanea di Cinisello Balsamo.

Soltanto nel 2016 si è scoperta l’identità della protagonista della fotografia, grazie a un’inchiesta del quotidiano la Repubblica: la bellissima ragazza anonima si chiama Anna Iberti, futura moglie di Franco Nasi, uno dei giornalisti de Il Giorno che sposò nel 1949. All’epoca del Referedum tra Monarchia e Repubblica la giovane Anna aveva 24 anni e, dopo aver fatto le scuole magistrali, in quel periodo stava collaborando come impiegata negli uffici amministrativi del quotidiano socialista Avanti!. Dopo le nozze Anna lasciò il mondo del lavoro per dedicarsi alla famiglia ed è scomparsa nel 1997. Ma il suo sorriso resterà il simbolo dell’Italia piena di speranza che finalmente guardava avanti dopo gli anni del fascismo e la tragedia della seconda guerra mondiale.

Fonte: Carolina Milite
ulisseonline.it