none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
COMUNE DI CALCI
Con la variazione di bilancio subito disponibili risorse in più per interventi sul territorio e servizi per i cittadini

5/6/2023 - 12:43

Con la variazione di bilancio subito disponibili risorse in più per interventi sul territorio e servizi per i cittadini

CALCI. L’approvazione del bilancio consuntivo 2022 e la successiva variazione di bilancio per il 2023, entrambe deliberate nell’ultimo consiglio comunale, consentono all’amministrazione calcesana di rendere immediatamente disponibili importanti risorse per lavori, manutenzioni e servizi.

“La prudenza, la parsimonia e il lavoro quotidiano pagano – commenta il sindaco, Massimiliano Ghimenti -, infatti la chiusura del consuntivo 2022 certifica la buona gestione finanziaria del Comune di Calci. Che ha chiuso l’anno garantendo le risorse necessarie per servizi e investimenti, dunque non mancano le buone notizie su più fronti, nonostante arriviamo da due anni di Covid e da un anno segnato dai forti rincari dell’energia e, di conseguenza, di tutti i beni”.

Senza creare disavanzo, grazie alla variazione approvata dal consiglio comunale le risorse che fisiologicamente rimangono a fine anno, e che è possibile utilizzare per gli investimenti, vengono subito sbloccate per interventi sul territorio. Inoltre, si iscrivono a bilancio importanti risorse, attinte all'esterno, per implementare servizi per i cittadini. Oltre allo stanziamento di 210mila euro per far partire la riqualificazione di via Roma lato Certosa, la variazione permette anche di accantonare risorse per il sociale: in particolare per il “contributo affitti”, per far fronte all’azzeramento dei contributi governativi per questa misura, a partire da quest’anno.  Soldi in più anche per i campi estivi 2023,  cosicché sarà possibile abbattere di 15 euro a settimana le rette di tutti i bambini, e del 100% per quelli con disabilità o seguiti dai servizi sociali.

Allo stesso tempo sono stati stanziati 70mila euro per gli arredi della nuova scuola media, che si aggiungono ai 60mila concessi dalla Regione Toscana ed ai quasi 20mila arrivati dagli sponsor. Mentre al capitolo sicurezza vanno 66mila euro in più: 40mila per la sicurezza stradale in senso stretto (manti stradali e segnaletica) e 26mila per la Polizia Municipale, che potrà così incrementare i servizi di controllo e implementare gli apparati di videosorveglianza, compreso la possibilità di avviare la progettazione e successiva installazione di telecamere all’interno del Cimitero della Propositura.

“Infine – conclude Ghimenti –, sono stati accantonati ulteriori fondi anche per il caro bollette, vista la totale assenza di sostegni governativi, e per le manutenzioni ordinarie e straordinarie, dato che con i tempi che corrono gli imprevisti, purtroppo, sono sempre dietro l’angolo. A guidarci, anche in questo caso, prudenza e oculatezza, principi che hanno portato a 16 giorni i tempi medi di pagamento dell’amministrazione comunale, ben al di sotto del limite dei 30 giorni oltre il quale scatterebbero sanzioni”









+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri