none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
none_o
Bocca di Serchio oggi.

15/9/2023 - 20:39



Glauco e Ardi sono arrivati da San Rossore a Bocca di Serchio su due cavalli e sono meravigliati della bellezza del posto.
Glauco enfaticamente esclama vedendo il fiume:


 Dio tu sei, dio tu sei; noi siam mortali.
Ma fenderemo la tua forza pura.
La più gran gioia è sempre all’altra riva.


Noi non conoscevamo il Vate, ma sentivamo nostre quelle parole anche se il punto dal quale guardavamo era al contrario.


Dall’Alcyone di Gabriele D’Annunzio (1903)
Libro Terzo delle Laudi del Cielo del Mare della Terra e degli Eroi:
Bocca di Serchio
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

16/9/2023 - 23:40

AUTORE:
Melody

In quel purpureo fascio di luce
c'è tutta la magia de la foce
e di chi la propone su "La voce"
Elio è trapassato ma riluce
Il desio verso il buio conduce
e la quiete a rimembrare induce
La sera passa il testimone
a la notte carica di stelle
un brivido di gioia su la pelle
Morfeo che regala cose belle
Placido lido nostrano
echeggia garrulo un gabbiano
sull'arenile di Vecchiano
Diventar abituè non è strano
se lo adori come un cortigiano
che fa la fila alla sua amata
Mormora la risacca roseodorata

16/9/2023 - 7:44

AUTORE:
Melania

Il mare che racconta
Il sole che tramonta
Il cruccio più non conta
L'orizzonte che incanta
Ai sogni carta bianca
La luce che accarezza
di brividi, la brezza
Gli ultimi bagliori
Effluvio di colori
Malinconica gioia
Arrendevole la voglia
Delicati ricordi
di tenerezza ingordi
Volo di pennuti
Strida di saluti
Tremolio di onde
Fremito che incombe
al cuore che risponde