none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
. . . che su questo ci intendiamo. Sai qual è il .....
. . . . . . . . . . . . hai dimenticato di dire che .....
. . . per fiaschi ? In Sicilia mancano acquedotti, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Tavolo interistituzionale Cisam
Angori non parteciperà alla riunione del 18 ottobre: le motivazioni

14/10/2023 - 20:23


Tavolo interistituzionale Cisam,  Angori non parteciperà alla riunione del 18 ottobre: le motivazioni 

Pisa, 14 ottobre 2023 – “Non parteciperò al Tavolo Operativo Inter-istituzionale del prossimo 18 ottobre, ma invierò un contributo scritto in cui riassumerò anche le motivazioni della mia scelta, che sostanzialmente, a questo punto, anche in sede istituzionale, deve prendere le distanze dal modo in cui è stata gestita la trattazione della collocazione della Caserma dell’Arma in area Cisam”, afferma il Presidente Massimiliano Angori. 

“Riunioni, come anche quella dell’ultimo 6 settembre a Roma, in cui si è parlato in maniera molto superficiale e poco dettagliata di una fattibilità tecnica, senza un vero progetto che a quel tavolo anche io stesso ho sollecitato per poter esprimere un parere di senso compiuto e quindi di diniego all’ipotesi Cisam e di ogni insediamento entro i confini del parco cosi come previsto dagli organi consiliari che rappresento che si erano espressi contrari alle ipotesi già paventate nel settembre 2022. 

 Solo dopo la riunione del 18 settembre scorso della Comunità del Parco siamo venuti a sapere dalla stampa, me compreso, in un’intervista al Presidente Bani, che non solo mancava del tutto il progetto, ma anche i fondi per realizzarlo, perché il finanziamento PNRR era oramai scaduto. 

 Alla luce dunque di notizie che arrivano in maniera frammentata anche per chi, come me, ha partecipato a questi tavoli, chiedendo sempre un ampio confronto a beneficio dei territori e di poter visionare progetti e carte nel dettaglio per non esprimere un no all’insediamento che fosse aprioristico, ma bensì ragionato e argomentato, ritengo opportuno in questa fase non prendere parte alla riunione in oggetto. Voglio ribadire, come fatto nell’ultima seduta del 28 settembre dal Consiglio Comunale di Vecchiano, la contrarietà verso una ipotesi progettuale che rimane contraria alla salvaguardia e  alla tutela del Parco e delle Aree protette, andando contro al principio di tutela ambientale sancito anche dalle recenti modifiche Costituzionali. 

 E infine voglio sottolineare la contrarietà ad una procedura di approvazione della Comunità del Parco senza aver fornito la documentazione progettuale, indispensabile per un confronto consapevole. 

 Chiediamo, pertanto, al Governo Italiano,  attraverso il documento approvato dall'organo Consiliare di Vecchiano, di interrompere l’iter procedurale avviato con la riunione del 18 settembre della Comunità del Parco, e da lì valutare le possibili alternative da sottoporre alla stessa Comunità, con idonee tempistiche, per un confronto trasparente, informato e ragionato".


Fonte: Sara Rossi Portavoce del Presidente della Provincia di Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

15/10/2023 - 15:27

AUTORE:
Cittadino

Credo dovrebbe partecipare e ribadire il no come nell'ordine del giorno votato dalla maggioranza del consiglio comunale.
Inoltre siccome rappresenta la comunità vecchianese dovrebbe fare riunioni pubbliche su questo tema.