none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . . . . . . . . . a tutto il popolo della "Voce". .....
. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
Pisa, 24-27 giugno
none_a
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
13 Novembre Giornata della Gentilezza

12/11/2023 - 11:24



Dal 1998 in molti paesi il 13 novembre  è considerata la giornata dedicata alla Gentilezza.  

Ma perché parlarne qui a Spazio Donna?

Non è una giornata dedicata alle donne,  alle mamme, alle bambine, ma dedicata ad un modo di comportarsi, ad  un sentimento, cioè alla Gentilezza che dovrebbe riguardare in egual modo tutte le persone di ogni sesso, età, etnia, genere. Ma la realtà è diversa.

Nei Paesi dalle culture, usanze, modi di fare aridi,  rudi, militareschi, efficientisti,  bruschi, detti anche “spartani” chi ne soffre di più sono le donne, siamo  noi donne.

La Gentilezza è fatta di attenzione, cura, rispetto, di  ascolto, delicatezza, sensibilità e attenzione sensibile ai bisogni dell'altra,  dell’altro. Gentilezza intesa quindi non come formale cortesia. Un sorriso,  un gesto delicato,  una risposta chiara ed  esauriente, non sbrigativa ed arrogante, possono rendere leggera una situazione difficile; in modo particolare quando noi donne si è alle prese con la delicata  gestione dei nostri corpi, della nostra salute.

La Gentilezza è un bene prezioso e gratuito.

 

La Redazione di Spazio Donna

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

13/11/2023 - 15:24

AUTORE:
un uomo

Leggo qui nel vostro spazio di questa “giornata della gentilezza”, notizia inserita a fine mattinata con enfasi e giuste parole che finalmente uniscono i vostri e i nostri pensieri.
Ero con mia moglie ad un supermercato X e davanti al cliente prima di noi c’era una giovane donna con un piccolissimo batuffolo di neonato in un marsupio e un pienissimo carrello. Ho chiesto permesso, sono andato avanti nello stretto passaggio destando un poco di scompiglio, ho guardato la giovane mammina stupita dal fatto che toglievo le borse dal carrello e mi sono messo alla fine dello scivolo. Stupore ma per cosa? Lei aveva capito e tanto bastava, la cassiera meravigliata all’inizio mi smistava la merce dicendomi di stare attento alle uova, ai cibi surgelati e mia moglie che mi diceva di andare a portare tutto alla macchina. Gentilezza? Assolutamente no! Cose normalissime, senza giornata, ma mensili, annuali, eterne gentilezze.
Care dolci donne, se ci fosse stato un paralitico, un vecchio o un bisognoso, lo avrei fatto lo stesso.