none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

ci sarebbe da ridere.
Le ultime dichiarazioni del .....
Cantava la Caselli, è proprio il caso.
Purtroppo .....
. . . . se si dà potere a forze di destra filofasciste. .....
In 10 giorni Marco Travaglio ha guadagnato più che .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
none_o
Un urlo muto?

26/11/2023 - 20:38



Bosco, sono tornato.
Ti ho lasciato solo per tanto tempo, ma il tuo amico Serchio aveva fatto capricci e doveva essere rabbonito e coccolato.
Hai ragione, è tanto, ma Tu avevi smesso di regalare fiori e funghi anche a chi spudoratamente ti sfruttava, io lavoravo, le segnorine (come le chiamava tuo fratello Tombolo) ora son dirottate a casa della tua sciattona lontana parente Bonifica; restano solo i confinanti "confinati" che non hanno mai smesso di pretendere l'antica tassa del fascetto, canonicamente fatto però con quello che lasci cadere a terra e qualche cacciatore di frodo che non puoi vedere perché ti visita solo la notte.
Sì, lo so, è gente che non ti piace tanto, ma pensa a quei bei giovanotti che corrono sotto di Te senza scalfirti sudati e allegri di esserti vicini, ai ciclisti che oltre allo svago che dà loro lo sport praticato assorbono forza dalla tua antica sicurezza, alle famigliole che regalano ai figli sgambettanti nei tuoi sentieri i ricordi che Tu avevi dato loro tanto tempo fa, a chi desidera ombra silenzio e pace, ai fotografi che ti adorano e cercano di trasmettere a chi non può tutta la tua bellezza.
Dai, non piangere perché non vedi più sui tuoi figli gli agili scuotitori, ma ti senti frastornato da quei mostri sconquassanti e tradito da chi non credevi.
Sii forte. Continua a dare i tuoi frutti a chi se lo merita anche se sempre meno numerosi, continua a tramutare il sole che ti cuoce la pelle in frescura per l'uomo e il gelo che ti stronca gli arti in calore per i bisognosi, continua a sperare in una eterna primavera perché sai benissimo che tua madre Natura ti sarà sempre vicina e farà sì che il tuo pianto di sconforto ora sia ripagato sempre da quello di riconoscenza di chi ti ama.


- La Natura ti ha creato, Munch ti ha simbolizzato e la Voce che ti manca te la diamo noi o Sacro Bosco!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

27/11/2023 - 13:30

AUTORE:
Dorina

Tempo grigio e piuttosto freddo, esco "forzatamente" per recarmi in piscina e subito mi saluta una signora che abita di fronte, quasi una sepolta viva perche' irrimediabilmente sorda da una vita, è il marito, anch'egli anziano, che ha sempre provveduto a che nulla mancasse in famiglia...ebbene mi ha gridato:" che freddo!", unica parola uscita da un volto turbato, anzi deturpato dal tempo e dall'handicap che le ha impedito di vivere diversamente.
Imbocco il ponticello e vedo un anziano signore trafelato, spossato, che trascina uno di quei carrellini portaspesa che viene a piedi dal supermercato distante almeno un chilometro...e mi fa pena.
Proseguo verso la ferrovia e incontro un vecchietto tutto rattrappito in un cappotto, affogato in un berretto di lana che si protegge le mani dal freddo affondandole nelle tasche...e sospiro di compassione...
Pochissimo traffico, scende un'acquerugiola mesta che infonde malinconia...passo dal supermercato, due sole casse aperte e in fila soltanto anziani...e la cassiera, gentile ma molto rallentata si giustifica dicendo:"è lunedì!"

26/11/2023 - 21:26

AUTORE:
Dolores

Caro bosco, che fortuna avere un cantore tanto appassionato, un cultore così innamorato, un estimatore infinitamente affezionato...
Dal tuo sguardo spaventato, o forse schifato e disgustato direi che le ragioni per essere tanto sconvolto sono assai di più di quelle che ha menzionato Umberto...
Sarei felicissima di darti la voce e mandarti in onda su tutte le emittenti radiotelevisive e magari saresti bravissimo anche come influencer a convincere adolescenti e giovani che questo clima violento distruttivo, esaltatore dell'odio non funziona, anzi è pericolosissimo e non porta da nessuna parte...
Prova a contrastare questa melassa propagandistica che vuol farci credere che è tutto normale, che è sempre stato così, che siamo noi disperati osservatori sensibili a sottolineare quelle che per i governanti in pectoris sono quisquiglie...