none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

ci sarebbe da ridere.
Le ultime dichiarazioni del .....
Cantava la Caselli, è proprio il caso.
Purtroppo .....
. . . . se si dà potere a forze di destra filofasciste. .....
In 10 giorni Marco Travaglio ha guadagnato più che .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
none_o
Tettomania o Tettamore o meglio Tuttamore.

3/12/2023 - 7:34


Chi si ricorda di Nilla Pizzi e la sua colomba?
Pochi, pochissimi credo.
 
“Dio del Ciel, se fossi una colomba
Vorrei volar laggiù dov'è il mio amor
Vola, colomba bianca, vola
Diglielo tu
Che tornerò
Dille che non sarà più sola
E che mai più
La lascerò” […]


 Qui la “Regina della canzone italiana” non avrebbe sbagliato, anche se non siamo a San Giusto ma alla Fattoria dei Cei, perché non c’è proprio nessuna colomba che è rimasta sola!

Qui il “Tetto” non è sinonimo di “limite” perché i piccioni, o colombe come dir si voglia, sono simbolo dell’Amore e questo non ha limiti, va oltre il tetto.
 
p.s questi tetti sono letteralmente coperti da centinaia e centinaia di piccioni ma una panoramica non avrebbe evidenziato i volatili.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

4/12/2023 - 20:05

AUTORE:
Pedro

Coda coda
becco becco
struscia struscia
tocca tocca
Ecco ub bacio sulla bocca
Ala ala
zampa zampa
piuma piuma
petto petto
Ecco andiamocene a letto
Cosa dici mascalzone
guardi troppe femminucce
mica sei di noi il padrone
lascia in canna le cartucce
Cenno cenno...statte bbbono
non ci piace il patriarcato
noi non siamo mica in dono
vige il libero mercato!

4/12/2023 - 8:13

AUTORE:
Palmira

Carissimi piccioni assiepati sopra il tetto
che da lassù ammirate il mondo
vi spiumacciate vi becchettate
dialogate o bisticciate?
Decidete in piena autonomia
democraticamente
oppure c'è chi, subliminalmente,
decide impone inasprisce le pene,
sempre dei poveri, perche' le iene
hanno la cresta alta
e sanno dire basta
soltanto a chi non è influente, ne'parente
La massa non conta niente
non ha mai contato
perche'l'ignoranza dei più
delega, si fa guidare
si fa trainare
invece di capire di studiare
e di partecipare!

3/12/2023 - 23:20

AUTORE:
Poldo

Ci stanno dicendo tutti che non dobbiamo isolarci, che dobbiamo tornare a fare corpo se vogliamo affrontare meglio le difficoltà della vita...fingiamo di capire ma poi non vediamo l'ora di pensare al nostro orticello che già è pesante così...però però appena ci arriva l'ennesima tegolata in testa, ci lamentiamo ci disperiamo e vorremmo la compassione e la comprensione degli altri, nonche' un pratico sostegno perche' si percepisce da subito che soli non ce la possiamo fare...e allora?
Impariamo dai piccioni che mangiano e defecano insieme, si azzuffano gareggiano per il cibo si accoppiano e così via...tutti per uno e uno per tutti appassionatamente...secondo l'insegnamento di madre natura!