none_o


Il precedente articolo di Franco Gabbani sul Castello di Vecchiano e la Chiesa di Santa Maria ha riscontrato un successo di lettura senza precedenti, con oltre 1400 letture sulla Voce e 1000 utenti singoli che lo hanno raggiunto su Facebook nella pagina dell'Associazione.

Ovviamente non conosciamo le letture su altre pagine su cui è stato condiviso, ma questi dati indicano con chiarezza il gradimento nei confronti dei temi storici del territorio.

Interesse dimostrato anche da Agostino Agostini, che ci ha proposto alcuni argomenti correlati.

ci sarebbe da ridere.
Le ultime dichiarazioni del .....
Cantava la Caselli, è proprio il caso.
Purtroppo .....
. . . . se si dà potere a forze di destra filofasciste. .....
In 10 giorni Marco Travaglio ha guadagnato più che .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Associazione ambientalista - LA CITTÀ ECOLOGICA APS
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Primo Levi#Auschwitz #PrimoLevi #ebrei #campidiconcentramento #giornatadellamemoria
none_a
L'amore è amore
senza se e senza ma
Raggiungerlo
è l'aspirazione
più ambita
desiderata
sentita
a cui tende
ogni creatura. . .
pur essendo .....
BG. sono un nuovo abitante di migliarino
abito in via mazzini a meta tra il mobilificio e la chiesa . a qualsiasi ora la velocita sulla strada e'molto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
La mia nonna Giulia n.9

6/12/2023 - 8:32

Pillole e anedoti di nonna Giulia 

 

Si mi sta.

Bene?
Non so, ma lo trovo molto bello, mi piace molto. 

Un Soprabito  di broccato nero, ha più  di 80 anni.

Conosco la storia.

Era tuo nonna.

L'avevi comprato quando un tuo cugino emigrato era venuto a trovarti e ti aveva lasciato dei soldini e tu ambiziosa, ti eri regalata un sogno

Famiglia povera, il nonno lavorava in cava, Vittorino andava ancora a scuola...Quando l'avrai indossato, un matrimonio, funerali?

Non certo a teatro!

Come ti ricordo bella, elegante, quell'eleganza nei modi, nel portamento ...Ecco di te nonna  non ricordo i manicaretti, eppure eri una buona cuoca, ma il tuo essere diversa, anomala per quel tuo ambiente di vita. Eri una donna emancipata, mi hai dato consigli che spesso non ho saputo cogliere.

Amatissima dal nonno eri  regina anche in una casa povera.

Il gusto per l'apparecchiatura i soprammobili, il copritavolo di velluto, l'avevi appreso andando dai signori inglesi che quando avevano ospiti importanti ti chiamavano a servire a tavola nella loro Villa.

Sei stata forte, quando in tempo di guerra, il nonno e lo zio Armando , il figlio che hai avuto a 16 anni, erano entrambi soldati e tu eri incinta di Vittorino, ma non hai avuto il coraggio di dirlo fino al settimo mese e andavi in monte a far la legna. 

Eppure quando uscivi, anche da vecchia per andare a messa,con il tuo chemisier con la manica al gomito, il giacchettino  sopra, la borsa al braccio e come acconciatura il tuo storico chignon avevi un aspetto  NOBILE. 
Ti voglio bene nonna, vorrei aver preso  un pò  del tuo charme, della tua forza, del tuo tacere ma dire molto con il fare.    

 tua nipote Paola  

Gavia

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

8/12/2023 - 9:08

AUTORE:
AUTRICE Franca

Una bella e affettusa testimonianza.