none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
Ma per un'artista come GAVIA esiste passato, presente, futuro?
IL MONDO DI GAVIA. Successo della mostra di San Giuliano Terme "SINCRONICITA'" Sabato 16 GAVIA ospite al Real Collegio di Lucca

13/12/2023 - 16:08

IL MONDO DI GAVIA

 

di Marlo Puccetti
 
Come esiste il filo d’Arianna per la pittrice Gavia c’è il filo di D’Annunzio. Tutto era iniziato nel giugno del 2022 quando l’eclettico artista Stefano Benedetti curò la mostra a Massarosa “D’Annunzio Vobis”, L’itinerario continuò alla Versiliana Festival a Marina di Pietrasanta. In un contesto dove le pitture di Gavia erano in simbiosi con l’ambiente che le aveva accolte e il laghetto delle ninfee ne rifletteva i colori più belli.
Per l’occasione una riflessione della pittrice già riportata in un altro articolo che è opportuno riproporre dà la dimensione dello stretto rapporto con il Vate. “La pittrice non ha esitato a dire che Gabriele D’Annunzio, che è stato protagonista in una delle sue innumerevoli mostre, ha stimolato l’aspetto artistico soprattutto ha trovato nell’ Alcyone (identificazione fra uomo e natura), dove il poeta si lascia trasportare al godimento della natura che lo circonda, un punto di riferimento. In alcuni suoi quadri ha usato colori più intensi, ha lasciato per l’occasione l’acquarello e ha usato l’olio.”.
Il filo dannunziano è passato anche da Lucca al Real Collegio nello scorso settembre dove Gavia ha dato continuità alla sua identità pittorica. Qui le donne esaltate da D’Annunzio hanno lasciato spazio alle donne senza volto come le ha definite la pittrice pisana. La mostra intitolata “Mani sapienti” ha reso protagoniste donne che hanno contribuito alla crescita di Lucca. Viene spontaneo ricordare una precedente mostra al Real Collegio su Gavia/Artemisia nell’autunno del 2021.
Ecco arrivare l’ultima mostra. Il filo dannunziano ha raggiunto il territorio di San Giuliano Terme e precisamente La Fontina. E’ successo che sulla sua strada ha incontrato una persona appassionata di D’Annunzio. C’è un aneddoto simpatico. Quando in versione Paola aveva parcheggiato male l’auto non sempre poi ne deriva una multa; in questo caso è nata un’opportunità. Aveva sostato con l’auto proprio davanti alle “Officine Mariotti” quasi ad ostruirne l’ingresso, quando un uomo è uscito per sapere di questa strana sosta. Complice il cane blu di Gavia esposto in auto si sono conosciuti meglio ed è nata un’intesa, una progettualità. Questa causa e effetto ha dato il titolo alla mostra “Sincronicità”. Appena si entra nel luogo della mostra non ci sono più dubbi. Aerei esposti con modelli e reperti veri. In realtà Luca Mariotti è un ottico che ha in comune con D’Annunzio una eclettica creatività e un amore per l’aeronautica, infatti nella sua officina ci sono dei modelli di aereo che sembravano sorvolare i quadri dell’artista dall’alto. Dalle stesse parole di Gavia che ho ascoltato per l’occasione si colgono le finalità raggiunte da questo evento:” Ho visto in Luca la persona giusta ad allestire la mostra perché ha un’acuta capacità estetica. Abbiamo dato una sintonia al percorso dove poter ammirare i miei quadri e creato spontaneamente un salotto letterario dove confrontarci in piena libertà. E’ stata una bellissima esposizione e il fatto più eclatante è stata la frequentazione alla mostra. Ci sono state persone che sono venute due volte facendosi accompagnare da più persone nella seconda visita”. Per alcuni visitatori è stato un amarcord perché rivedendo Gavia sono venute alla mente altre esposizioni da loro visitate addirittura nel 2007 e ricordandosi anche di una coinvolgente esposizione en plein air nel suggestivo Parco della Pace “Tiziano Terzani “ a Pontasserchio. La “mostra volante” un successo oltre le aspettative con l’arrivo di esperti d’Arte; Il Direttore della libera Accademia d’Arte di Pisa, giornalisti e la gradita visita del Presidente dell’Associazione Culturale “Voce del Serchio” Sandro Petri.
Ma non è finita qui sabato 16 dicembre al Real Collegio di Lucca l’associazione “Classicum” formata da ragazzi e ragazze che hanno voluto creare un centro di aggrezione con il fine di promuovere Lucca all’interno delle Mura, nel loro primo anniversario, hanno invitato Gavia come “special guest”, L’artista porterà un insieme di opere, da qui il titolo “LO ZIBALDONE”.Santa Caterina Real Collegio orario 9,00/19,00.
Ieri sera nella chiesa San Giovanni Evangelista in Limiti  c'è stato un concerto in onore di Santa Lucia presentato da Renzo Gori. Non poteva mancare Gavia che è nativa di Limiti e attenta a iniziative del territorio. Ha portato la sua esperienza vissuta con i bambini e le bambine del catechismo. Per l’occasione ha messo a disposizione un suo quadro collocato in chiesa riguardante la natività. Per la cronaca ci sono state letture dell’attrice Daniela Bertini, all’organo Fabio Mencucci, flauto traverso Valentina Benedetti, voce narrante Elena Bertocchini.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri