none_o

Nei giorni 26-27-28 aprile verranno presentati manufatti in seta dipinta: Kimoni, stole e opere pittoriche tutte legate a temi pucciniani , alcune già esposte alla Fondazione Puccini Festival.Lo storico Caffè di Simo, un luogo  iconico nel cuore  di Lucca  in via Fillungo riapre, per tre mesi, dopo una decennale  chiusura, nel fine settimana per ospitare eventi, conferenze, incontri per il Centenario  di Puccini. 

#NotizieDalComune #VecchianoLavoriPubblici #VecchianoSport
none_a
Pisa, 17 marzo
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . quello che si crede sempre il migliore, ora .....
. . . la merxa più la giri, più puzza e te lo stai .....
. . . camminerebbe meglio se prima di fare il tetto .....
Ad un grosso trattore acquistato magari con l'aiuto .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nuovo evento letterario dedicato alle donne

24/2/2024 - 18:54


La Redazione di Spazio informa che a Lucca il 1 e 2 marzo si terrà questo evento “Spes Fest” dedicato alle donne.

Il Festival è in programma il 1° e 2 marzo e prevede incontri, workshop, laboratori
NASCE A LUCCA LO ‘SPES FEST’: DUE GIORNI A PALAZZO DUCALE DEDICATI
ALLA LETTERATURA, PENSIERO IDEE DI ALTRO GENERE’
 
Nasce a Lucca lo ‘Spes Fest - Letteratura, pensiero, idee di altro genere’, il primo festival letterario, focalizzato sulla scrittura femminile, che si svolgerà a Palazzo Ducale il 1° e il 2 marzo prossimi. Una due giorni densa di incontri, laboratori, workshop ed eventi focalizzati sulla letteratura femminile, con l’ambizione di far conoscere a quante più persone possibile questo ambito letterario.
 
Lo ‘Spes Fest’ è stato presentato questa mattina (mercoledì 21 febbraio) a Palazzo Ducale dal presidente della Provincia, Luca Menesini, dalla consulente per le Pari opportunità per l’amministrazione provinciale, Maria Teresa Leone e dalla curatrice scientifica del festival, l’editrice Micol Carmignani.
Presente anche l’associazione ‘Nati per leggere’, con due rappresentanti del coordinamento provinciale lucchese, Patrizia Pieroni e Manuela Pierucci, nonché Fabio Angeli dell’agenzia di comunicazione Genau, che ha curato l’immagine e la veste grafica della manifestazione.
 
«Quella che presentiamo oggi - dice il presidente Luca Menesini - la possiamo considerare l’edizione zero di un festival letterario che, già dal nome, vuole portare con sé la speranza di una società migliore. Lo ‘Spes Fest’ ha l’ambizione di abbattere le barriere, affinché le parole divengano un ponte che unisce i generi, aprendo riflessioni che contribuiscono a quei cambiamenti nella società di cui sentiamo tutti il bisogno. Non si tratta, quindi, di un festival rivolto solo alle donne. Anzi, vuole parlare veramente a tutti e a tutte le età: per questo ci saranno laboratori per bambini, workshop per adulti, presentazioni di libri, eventi aperti alla città e incontri dedicati alle scuole. Un impegno non da poco per la Provincia, ma che sono convinto oggi sia necessario. Per questo voglio ringraziare la curatrice scientifica ed esperta di tematiche femminili, Micol Carmignani e gli uffici dell’amministrazione che hanno lavorato per rendere possibile una manifestazione che non esisteva nel panorama letterario e che guarda al futuro con la speranza di crescere e diventare un appuntamento di eccellenza della proposta culturale e sociale del nostro territorio»
 
«Probabilmente la domanda più naturale è se vi fosse la reale necessità di un nuovo festival letterario - afferma la consulente per le Pari opportunità della Provincia, Maria Teresa Leone -. Noi siamo convinti di sì: chiunque si sia interessato di pari opportunità durante il proprio cammino ha sempre avvertito la necessità di un festival di questo genere, che, unendo cultura e parità di genere, potesse far approfondire tematiche che vanno dall’importanza della parola, appunto, al ruolo della donna nella scienza o nell’economia, attraverso le parole di chi ha studiato e approfondito queste tematiche. Siamo riusciti a creare questo festival, soprattutto grazie al lavoro di rete che la Provincia sta portando avanti, soprattutto con BiblioLucca, la rete provinciale delle biblioteche e degli archivi. Il passo successivo alla 2 giorni di Palazzo Ducale, saranno eventi e incontri organizzati in vari luoghi della provincia che, partendo da quanto avverrà il 1° e 2 marzo a Lucca, crei un percorso che porterà a individuare le tematiche che saranno affrontate nella prossima edizione».
 
«Seguire la nascita e lo sviluppo di questo festival è stato un atto creativo entusiasmante – spiega Micol Carmignani, curatrice scientifica di Spes Fest - . Parlare di donne non significa parlare solo alle donne, bensì a tutta la società: valorizzare e mettere sotto i riflettori il pensiero, i progetti e il sapere sviluppato nel tempo dal genere femminile significa svelare un punto di vista cruciale per il nostro futuro e per i valori che orientano la nostra azione in quanto cittadine e cittadini. Proprio a tale proposito ho desiderato realizzare una vetrina di libri con tematiche di interesse fortemente attuale (comunicazione e pensiero, scienze, economia, cura), che potesse lasciare al pubblico una speranza, una nuova visione costruttiva e diversa, un seme di riflessione che possa germinare diventando un pensiero».
 
Lo ‘Spes Fest’ è realizzato dalla Provincia, da BiblioLucca che ha sviluppato il progetto in collaborazione con la Regione Toscana e dal coordinamento provinciale di ‘Nati per Leggere’.
 
Nella due giorni del Festival, così come durante l’intero mese di marzo, le Biblioteche allestiranno degli scaffali dedicati alla letteratura di genere e organizzeranno – in occasione dell’8 Marzo – iniziative, presentazioni di libri, laboratori e molto altro, proprio sulle tematiche affrontate dal Festival.
Chi volesse saperne di più, o volesse dei consigli di lettura, oltre a recarsi nella biblioteca più vicina, può anche consultare il sito: https://bibliolucca.it/SebinaOpacLUA/.do.
 
Questo è il programma della due giorni di ‘Spes Fest’, durante il quale tutte le iniziative, presentazioni e incontri saranno a ingresso libero, fino al raggiungimento della massima capienza delle sale che ospiteranno gli eventi.
 
Venerdì 1 marzo
ore 10 - Sala Tobino
Il pensiero racchiuso in una parola. Il sessismo nel linguaggio, gli stereotipi di genere.
(Evento per le scuole secondarie di secondo grado)
Interviene:
Ersilia Raffaelli, presidente della Casa delle Donne di Viareggio, che parlerà dei risvolti sociali del
sessismo nel linguaggio
Ilaria Tagliaferri, bibliotecaria e direttrice della rivista Liber, che parlerà di libri e stereotipi di genere.
In diretta video: Valeria Della Valle, linguista e curatrice dell’ultima edizione del Vocabolario Treccani,
Introduce Maria Teresa Leone, Consulente della Provincia in materia di Pari Opportunità.
Modera Micol Carmignani, Curatrice Scientifica del Festival.
ore 14,30 – Sala Tobino
Il pensiero racchiuso in una parola. Il sessismo nel linguaggio, gli stereotipi di genere.
(Evento per il personale delle biblioteche, docenti, CPO, Enti Terzo Settore, cittadinanza)
Interviene:
Ersilia Raffaelli, presidente della Casa delle Donne di Viareggio, che parlerà dei risvolti sociali del
sessismo nel linguaggio
Ilaria Tagliaferri, bibliotecaria e direttrice della rivista Liber, che parlerà di libri e stereotipi di genere.
In diretta video: Valeria Della Valle, linguista e curatrice dell’ultima edizione del Vocabolario Treccani,
Introduce Maria Teresa Leone, Consulente della Provincia in materia di Pari Opportunità.
Modera Micol Carmignani, Curatrice Scientifica del Festival.
ore 15.30 – Antica Armeria
Laboratorio di scrittura creativa
con Laura Orsolini, autrice, editor, libraia.
Per prenotazioni scrivere a: libreriamillestorie@gmail.com
 
ore 17.00 – Sala Tobino
Presentazione del libro “La segnatrice”
Interviene l’autrice Elena Magnani (Giunti, 2022). Dialoga con l’autrice Carla Andreozzi (Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea - ISREC Lucca).
ore 17.30 – Antica Armeria
Laboratorio per bambine e bambini (6-10 anni)
Letture animate e laboratorio dal libro “La fata rosa” con Maria Grazia Anatra socia fondatrice
dell’Associazione “Woman to be” ed esperta in tematiche educative.
Per prenotazioni: womantobe@gmail.com
 
 
Sabato 2 marzo
ore 10 – Sala Tobino
Le donne nelle scienze. Vivere e ripensare il metodo scientifico.
(evento rivolto alle scuole secondarie di secondo grado)
Interviene:
Ilaria Cinelli, ingegnera biomedica per le spedizioni su Marte e ambasciatrice ONU;
Serena Barachini, ricercatrice oncologica Università di Pisa.
In diretta video: Nastassja Cipriani (WeSTEAM), matematica e autrice del libro "Oltre Marie" (Le
Plurali Ed.)
Introduce Maria Teresa Leone, Consulente della Provincia in materia di Pari Opportunità.
Modera Micol Carmignani, Curatrice Scientifica del Festival.
ore 10.30 – Antica Armeria
Altri punti di vista: letture per bambine e bambini a cura di lettori volontari
a cura del coordinamento Nati per Leggere della Provincia di Lucca (0-6 anni).
ore 15.30 - Sala Tobino
Le donne nell’economia: adattarsi al sistema o reinterpretarlo
Interviene Marcella Corsi (Docente di economia e studi di genere presso Università La Sapienza di
Roma). Testimonianze di imprenditoria culturale femminile con Anita Paolicchi (Edizioni Astarte), Laura Orsolini (libraia).
Modera Micol Carmignani, Curatrice Scientifica del Festival.
ore 15.30 - Antica Armeria
Laboratorio di scrittura creativa
con Laura Orsolini, autrice, editor, libraia.
Per prenotazioni scrivere a: libreriamillestorie@gmail.com
ore 17 – Sala Tobino
Presentazione del libro “Delia o un mattino di giugno” di Margherita Loy, dialoga con Silvia
Baldassarri (editrice), interviene Elena Franceschini (CPO Capannori, specialista in Ecofemminismo,
Università di Valladolid).
Modera Federica di Spilimbergo giornalista.
ore 17.30 – Antica Armeria
Laboratorio per bambine e bambini (6-10 anni)
“Margherita naso all’insù: il Sistema Solare spiegato a bambine e bambini” e “Lo zio Orso racconta i satelliti”. Letture animate e laboratorio tra libri e scienze con Micol Carmignani, editrice.
Per prenotazioni: info@carmignanieditrice.com
 
Per informazioni sullo Spes Fest: biblioteche@provincia.lucca.it o tel. 05834171
 
 
 


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri