none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
di Andrea Paganelli
none_a
PRESENTAZIONE DI Antonio Giuseppe Campo (per studenti e lavoratori fuori sede)
none_a
IL SEGRETARIO DE LLA SEZIONE DI SAN GI ULIANO TERME
none_a
Di Andrea Paganelli
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Vecchiano
In Ricordo di Antonio Tabucchi: lunedì 25 marzo tradizionale giornata dedicata allo scrittore di origini vecchianesi

22/3/2024 - 13:26

In Ricordo di Antonio Tabucchi: lunedì 25 marzo tradizionale giornata dedicata allo scrittore di origini vecchianesi, a 12 anni dalla sua scomparsa


Vecchiano, 22 marzo 2024 – Il Comune di Vecchiano il prossimo 25 marzo ricorda Antonio Tabucchi, scrittore di fama internazionale e illustre cittadino vecchianese, scomparso nel 2012. L’ente vecchianese ha deciso di rendere omaggio al celebre autore con una giornata intera, messa a punto dall'ente in collaborazione con l’Associazione Culturale Antonio Tabucchi, dal titolo “Il Romanzo di Antonio Tabucchi. "Sostiene Pereira. Una testimonianza". 1994-2024.

 

La giornata prenderà il via alle 10 con la Passeggiata Tabucchi che coinvolgerà le alunne e gli alunni dell’Istituto Comprensivo Daniele Settesoldi di Vecchiano, che passeggeranno per il borgo vecchianese nella passeggiata urbana dedicata al grande scrittore, a dialogo con il Sindaco Massimiliano Angori, l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Scolastiche Lorenzo Del Zoppo, e Ovidio Della Croce, Vice Presidente dell’Associazione Culturale Antonio Tabucchi.

 

Nel pomeriggio, inoltre, un appuntamento culturale dedicato a tutta la cittadinanza, che avrà inizio alle 17.30 nella Sala Consiliare, dal titolo “Sostiene sempre Pereira”. Dopo i saluti istituzionali, interverranno: Eleonora Conti con “La Biblioteca di Pereira”, Paolo Di Paolo con “Da Pereira a Tristano, il romanzo come testimonianza”, il professor Alfonso Maurizio Iacono “Pereira, il dottor Cardoso e la molteplicità dell’io e della coscienza”.

 

“Proseguiamo nel consueto ricordo di Antonio che il Comune gli tributa due volte all’anno, una in occasione della sua nascita a settembre, una in occasione della sua scomparsa, come in questo caso del prossimo 25 marzo, giorno della scomparsa del grande scrittore di origini vecchianesi”, affermano il Sindaco Massimiliano Angori e l’Assessore alla Cultura, Lorenzo Del Zoppo. “Quest’anno celebriamo il famosissimo romanzo tabucchiano Sostiene Pereira, nell’anno del suo trentesimo compleanno. Ambientato nel 1938, la storia racconta di Pereira, un giornalista di mezz'età della pagina culturale di un piccolo quotidiano di Lisbona, della sua progressiva presa di posizione contro la dittatura di Antonio Salazar, dibattuto tra la sua coscienza e le restrizioni imposte dal regime. Secondo l'autore, «Pereira inizialmente ha una ripugnanza di ordine estetico nei confronti del regime. Gli danno fastidio i soldati per le strade, le parate, i balli, le feste e tutte quelle cose che le dittature portano con sé. Ho voluto descrivere un percorso attraverso il quale la ripugnanza estetica diventa etica».   Tabucchi stesso definiva la sua opera un «romanzo di formazione alla rovescia».

Il romanzo vinse il premio Campiello e il premio Viareggio per la narrativa con la seguente motivazione: «La coscienza, le inquietudini, i sentimenti di personaggi di normale formato sono raccontati nella loro progressiva maturazione esistenziale e in luoghi e tempi precisi dove l'incalzare di uno dei momenti più tragici della storia dell'Europa del '900 diventa limpida struttura narrativa». Un romanzo, dunque, molto attuale ancora al giorno d’oggi, funestato da conflitti sparsi nel mondo, in cui i regimi dittatoriali riescono ancora spesso a prevalere, a danno dei principi democratici e dei diritti umani dei popoli. La giornata sarà dunque una nuova occasione per riflettere sui drammi della società contemporanea attraverso la visione cosmopolita e piena di futuro che Antonio Tabucchi già esprimeva, trenta anni fa e oltre, attraverso le sue opere”, concludono Angori e Del Zoppo.  


"Trent’anni e non sentirli! Così potremmo facilmente dire di Sostiene Pereira, un romanzo che celebra il suo trentesimo compleanno eppure sembra scritto oggi. Del resto, la vera letteratura ha questo grande vantaggio su di noi e sul tempo: non invecchia... E non solo perché la lingua in cui è scritto Sostiene Pereira ci appartiene ancora oggi, cioè regge in modo impeccabile il passaggio di un tempo relativamente lungo, no, non è solo per questo, è piuttosto perché la storia narrata e il personaggio di Pereira ci sembrano quanto mai contemporanei, vivi. Forse in cuor nostro sentiamo la mancanza di un Pereira, e non soltanto per il magnetismo della letteratura, del capolavoro, ma proprio per il personaggio: un anziano cronista portoghese che si sente asfissiato in quell’estate del 1938 e ha uno scatto di dignità, di morale, che lo porta a mettere tutto in discussione, perfino la letteratura. È come se avvertissimo anche noi il bisogno di un cambiamento, seguendo il suo esempio, e ciò, francamente, non mi pare una dato positivo, visti i tempi che corrono. 

Ne parliamo in occasione delle commemorazioni tabucchiane del 25 marzo a Vecchiano in compagnia di tre importanti testimoni e relatori: Eleonora Conti, Paolo Di Paolo e Alfonso Maurizio Iacono.
Ma partiamo fin dalla mattina con la visita guidata alla “Passeggiata Tabucchi”, un itinerario che si snoda per le vie di Vecchiano e passa in rassegna i luoghi cittadini più cari al celebre scrittore, il quale proprio a Vecchiano il 25 agosto del 1993 ha deciso di raccontare questa storia", afferma il Presidente dell'associazione Culturale Antonio Tabucchi, professore Riccardo Greco. 




Appuntamento dunque per lunedì 25 marzo per la giornata in ricordo di Antonio Tabucchi.

 
Tutti i dettagli sul sito www.comune.vecchiano.pi.it

 

 


Fonte: Sara Rossi Portavoce del Sindaco di Vecchiano
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri