none_o


Una vicenda tutta personale viene descritta in questo nuovo articolo di Franco Gabbani, una storia che ci offre un preciso quadro sulla leva per l'esercito di Napoleone, in grado di "vincere al solo apparire", ma che descrive anche le situazioni sociali del tempo e le scorciatoie per evitare ai rampolli di famiglie facoltose il grandissimo rischio di partire per la guerra, una delle tante. 

La carriera politica personale dell’Onorevole Mazzeo .....
Bonaccini ha dato le dimissioni da presidente della .....
. . . c'è più religione ( si esce un'ora prima). .....
. . . uno sul web, ora, che vaneggia che la sua .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Mauro Pallini-Scuola Etica Leonardo: la cultura della sostenibilità
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
APOCALISSE NOKIA di Antonio Campo
none_a
Il mare
con le sue fluttuazioni e il suo andirivieni
è una parvenza della vita
Un'arte fatta di arrivi di partenze
di ritorni di assenze
di presenze
Uno .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Cristiana Torti
LA TRASMISSIONE “INDOVINA CHI VIENE A CENA” DENUNCIA LE SCELTE INACCETTABILI DEL PARCO

25/3/2024 - 15:56

LA TRASMISSIONE “INDOVINA CHI VIENE A CENA” DENUNCIA LE SCELTE INACCETTABILI DEL PARCO
LA BASE MILITARE DISTRUGGERÀ BUONA PARTE DELLA SELVA PISANA
 
C’è voluta una seguitissima trasmissione di Rai Tre, “Indovina chi viene a cena”, e una giornalista acuta e coraggiosa come Sabrina Giannini, per dire a tutti senza peli sulla lingua quello che da tempo sosteniamo: la base CISAM snaturerà il Parco di MSRM, l’abbattimento di 2500 piante di alto fusto della selva pisana (patrimonio Unesco) è inaccettabile, e queste scelte contrastano apertamente con l’articolo 9 della Costituzione. E’ assurdo che una base militare stia dentro un parco, e per di più in un sito complicato e delicato come il CISAM, nel quale insiste un reattore nucleare spento in via di smaltimento, e un deposito di scorie radioattive.
E c’è voluta una emittente nazionale anche per sbattere davanti agli occhi degli spettatori, dati e mappe alla mano, che il Piano Integrato del Parco prevede costruzioni libere per addizione volumetrica e opere di urbanizzazione senza limiti nelle aree Dam, aree a destinazione militare di nuova invenzione. Aree nelle quali è stata inserita gran parte del CISAM
Da tempo denunciamo questo obbrobrio ambientale. Fu all’epoca proprio il presidente del Parco Bani a lanciare la proposta di collocare la base militare dentro il Cisam, venendo meno al suo compito primario di difendere il patrimonio ambientale che dirige. Come si ricorderà, in una riunione tenutasi a Roma il 6 settembre 2023, i partecipanti al Tavolo interistituzionale approvarono il progetto della base; pochi giorni dopo, il 18 settembre, un gioco incrociato di assenze, astensioni e deleghe consentì alla Comunità del Parco di dare il via al Progetto della Base militare, con due soli voti su 7 e basandosi su un progetto per nulla chiaro
Ora la situazione è arrivata anche alla ribalta nazionale. Le associazioni ambientaliste hanno fatto la loro parte. La parola passa alla politica e ai cittadini


QUI IL LINK ALLA PARTE DELLA TRASMISSIONE CHE RIGUARDA IL CISAM: https://www.facebook.com/100066508639528/videos/1113982393172678/
PISA 25 marzo 2024
COMITATO PERMANENTE PER LA DIFESA DI COLTANO
ASSOCIAZIONE AMBIENTALISTA LA CITTÀ ECOLOGICA APS
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri