none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Comune di Vecchiano
A Vecchiano un nuovo Piano strutturale e il Piano operativo

6/4/2024 - 17:40

A Vecchiano un nuovo Piano strutturale e il Piano operativo: si programmano gli incontri per la partecipazione dei cittadini e delle imprese
 
Vecchiano, 6 aprile 2024 – Al via dal prossimo 10 aprile il percorso di partecipazione in cui l’Amministrazione Comunale di Vecchiano darà riscontro ai cittadini e alle cittadine, alle imprese e alle varie fasce della popolazione, della formazione del nuovo Piano strutturale e del Piano operativo comunale. “È l’inizio di un processo nel quale i momenti dell’analisi e delle indicazioni di progetto si alterneranno con il confronto fra i vari soggetti, per poi ricomporsi nelle decisioni. Sarà utile per evidenziare la coerenza fra le scelte di piano e gli obiettivi amministrativi e di governo, le aspettative socio-economiche dei cittadini e quelle delle imprese”, spiega il Sindaco Massimiliano Angori. Si persegue l’obiettivo di integrare l’urbanistica e i suoi temi tradizionali (trasformazioni edilizie, funzioni, aspetti socio-economici, infrastrutture, ndr) con i temi ambientali, e quindi di forte connessione con un territorio come quello vecchianese primo Comune del Parco,  e con la gestione/manutenzione del territorio aumentando la consapevolezza e la condivisione delle scelte”.

“In questa prima fase parleremo di più del Piano strutturale, che verrà adottato per primo dal Consiglio comunale. Come detto è molto importante perché deve contenere la visione strategica: da dove veniamo e dove vogliamo andare.

 Si compone dello Statuto del territorio, cioè la parte che rappresenta una specie di costituzione, i valori strutturali, storici, naturali, ambientali e funzionali, che non devono essere persi in quanto rappresentano il patrimonio della collettività. Sono definiti invarianti strutturali, cioè gli elementi fondativi del territorio (fiumi, canali, vie, edifici, boschi, pietre, aree umide, alberi ecc.). Il termine invariante non significa che non possano essere modificati, ma che si deve agire verso i quali con attenzione e prudenza dopo avere definito le condizioni per la trasformabilità. Perderli infatti significherebbe impoverirsi in quanto si rinuncerebbe ad una parte delle radici, del codice genetico della comunità.

Poi si delinea la Strategia dello sviluppo, la parte più dinamica del governo del territorio e delle città: gli obiettivi sulla base dei quali si definiscono le azioni di manutenzione, ristrutturazione, qualificazione e trasformazione che, confrontandosi con lo statuto del territorio, non devono produrre peggioramenti al sistema delle risorse naturali, culturali e socio-economiche. Come per un corpo umano: primo non nuocere, poi procedere verso il benessere”, aggiunge il Sindaco Angori.

 Si inizia dunque mercoledì 10 aprile alle 10,00 con l’ incontro con gli ordini professionali, in Sala Consiliare Sandro Pertini, a Vecchiano.

Si proseguirà poi sempre mercoledì 10 aprile alle 21,00, con "Abitare la prossimità", Sala Consiliare Sandro Pertini, Vecchiano, incontro pubblico aperto a tutta la cittadinanza.

Il calendario completo degli incontri, di cui alcuni in via di definizione, è disponibile a questo link:

https://www.comune.vecchiano.pi.it/nuovo-piano-strutturale-e-piano-operativo-comunale.html


Fonte: Sara Rossi Portavoce del Sindaco di Vecchiano
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri